IQOS agli Internazionali BNL d’Italia 2019 di Tennis a Roma: per il terzo anno consecutivo un match vincente

internazionali di tennis roma punti vendita iqos

Dal 6 maggio al Foro Italico di Roma si disputano gli Internazionali BNL d’Italia di tennis che ogni anno animano la Capitale, attirando oltre 350 mila visitatori. In un appuntamento così sfidante non poteva mancare il punto vendita IQOS. Una lounge speciale dove i fumatori adulti possono scoprire il mondo del riscaldamento del tabacco e tutti gli articoli per i fumatori adulti alla ricerca di una valida alternativa alla sigaretta. In più, due mostre esclusive tutte da scoprire.

Due settimane piene di pathos e agonismo, due settimane dove il gotha del tennis mondiale si ritroverà a Roma per gli Internazionali di Tennis e dove IQOS sarà, naturalmente, tra i protagonisti con il suo punto vendita. Così fino al 19 maggio i grandi nomi e tutti gli appassionati di tennis saranno a Roma per ammirare i campioni di questo sport in match avvincenti sulla terra rossa: da Novak Djokovic a Rafa Nadal passando per King Roger, da Serena Williams a Maria Sharapova, fino all’attuale numero uno della classifica WTA, Naomi Osaka.

Una Lounge davvero speciale

IQOS non poteva mancare a questo appuntamento e per il terzo anno consecutivo sarà partner degli Internazionali di tennis di Roma. Il punto vendita IQOS si trova all’interno dell’area del campo centrale su viale delle Olimpiadi dove i fumatori adulti possono conoscere il rivoluzionario dispositivo che scalda e non brucia il tabacco durante i match tennis più appassionanti.

Non basta. Oltre al punto vendita IQOS, la lounge sarà un punto di incontro per fumatori adulti e IQOS lover.

Ma anche un momento di scoperta con due mostre parallele. La prima sulla storia e sull’evoluzione della racchetta da tennis; da quelle in legno a quelle studiate con nuovissime leghe ultraleggere (grafite pura o mista, fibra di vetro, tungsteno o basalto). La seconda, dedicata ai fumatori adulti, è un’esposizione sull’evoluzione dei dispositivi IQOS. Si parte dalla prima generazione di riscaldatori del tabacco, nata addirittura nel 1990, dove il riscaldamento del tabacco avveniva dall’esterno e non dall’interno, come avviene invece ora con i nuovi IQOS 3 e IQOS 3 Multi. Qual è il vantaggio? Non trasferire calore direttamente sulla carta che avvolge lo stick, ma soltanto sul tabacco, scaldato fino a 350°C per ottenerne il sapore autentico.

Non può mancare poi un’area con tutti gli articoli dedicati ai fumatori che desiderano abbandonare il fumo e trovare una valida alternativa alle sigarette: dalle cap colorate alle nuove cover dalle cromie satinate e trendy alle eleganti custodie in pregiata pelle italiana. Senza dimenticare che si possono chiedere informazioni a proposito delle novità del prodotto, dei servizi di assistenza e dei punti vendita IQOS su tutto il territorio nazionale.

Uno sport in continua trasformazione

Nato come sport d’élite, praticato da pochi, il tennis oggi raccoglie moltissimi appassionati in Italia e nel mondo.  Non tutti sanno che il primo campo di terra rossa è stato realizzato in Liguria a Bordighera da Sir Charles Henry Lowe nel 1878.

Oggi possiamo dire con certezza che il tennis è considerato uno sport aperto ai più e legato a valori forti. Eleganza, forza, tecnica e innovazione che va dalla racchetta ai materiali per abbigliamento e calzature tecniche.

Molti grandi campioni di questo sport hanno poi dato il via a cambiamenti che hanno segnato un’epoca. Dai capelli lunghi di Björn Borg negli anni Settanta, ai completi fluo e tutto colore di Andre Agassi da metà anni Ottanta agli anni Novanta. Fino ad arrivare alla passione per la cucina di Roger Federer oggi.

E anche quest’anno ci aspettiamo grandi successi, grandi scontri e match avvincenti durante gli Internazionali di Tennis a Roma.

Gli Internazionali BNL d’Italia di Tennis di Roma

Oggi in Italia, secondo dati del Sole24Ore, i tesserati under 16 potrebbero superare quota 150 mila e negli ultimi cinque anni sono state aperte oltre 600 nuove scuole di tennis, un grande passo in avanti e se nell’edizione 2018 degli Internazionali di tennis di Roma ci sono stati oltre 350.000 i visitatori e oltre 200 mila ticket venduti per assistere ai match sia maschili sia femminili; per l’edizione del 2019 le aspettative sono altrettanto elevate, se non di più.

Al centro di questo importante parterre, tra protagonisti, spettatori e appassionati, c’è anche IQOS con il suo progetto innovativo per un futuro senza fumo. Il dispositivo creato da Philip Morris scalda il tabacco fino a 350°, senza bruciarlo, eliminando fumo, cenere e odori persistenti. Una rivoluzione rispetto al fumo di sigaretta. Se IQOS giocasse a tennis, molto probabilmente sarebbe un perfetto ace.

Tutti i fumatori adulti e gli IQOS user che parteciperanno ai 76° Internazionali di tennis di Roma potranno scoprire IQOS. Visitando infatti la IQOS Lounge chi già conosce il prodotto potrà scoprirne le ultime novità o acquistare accessori e gli articoli dedicati ai fumatori alla ricerca di un’alternativa al fumo.

Se pensate di non sapere abbastanza di questo sport, gli Internazionali di tennis di Roma sono una buona occasione per approfondire e lasciarsi prendere dai match. E per i fumatori…tra un match e l’altro, vi aspettiamo alla IQOS Lounge.

Il Giappone apre le porte ad IQOS 3, il nuovo modello del dispositivo che scalda il tabacco

IQOS 3 - per un futuro senza fumo

Il nuovo IQOS 3 debutta a Tokyo. La terza generazione di IQOS è stata presentata a Tokyo con un evento di portata internazionale. Il sistema per scaldare il tabacco senza bruciarlo è ancora più vicino agli utilizzatori e fumatori adulti verso un mondo senza fumo, come “sogna” anche André Calantzopoulos, CEO di Philip Morris International. Il traguardo: un 2025 smoke-free.

L’innovazione tecnologica è una sfida per Philip Morris International, una delle società leader del settore del tabacco. Oggi l’obiettivo prioritario è quello di convertire entro il 2025 40 milioni di fumatori adulti nel mondo ai device smoke-free. “Stiamo ancora imparando, ma abbiamo capito qual è la strada” ha sottolineato alcuni giorni fa Angelos Kolyris, vice presidente Product & Process Development. Ovvero, colui che segue lo sviluppo di IQOS e lavora a stretto contatto con gli scienziati, presso il cenntro di ricerca il Cube. È proprio a Neuchâtel (in Svizzera) dove vengono concepite e sviluppate le soluzioni alternative alla sigaretta.

Verso Tokyo

Parte dalla capitale nipponica il lancio mondiale della terza generazione di device smoke-free, avvenuto lo scorso 23 ottobre. Il nuovo IQOS 3, che non sostituirà il modello 2.4 plus ma lo affiancherà, vuole venire incontro alle esigenze dei consumatori emerse finora.  L’obiettivo è quello di migliorare il design e l’esperienza con il dispositivo, mantenendo, nel contempo, il gusto autentico del tabacco, scaldato e non bruciato. L’auspicio è che sempre più fumatori adulti passino ai dispositivi senza fumo. Quasi 6 milioni di utilizzatori – molti dei quali proprio nel Paese del Sol Levante – hanno già abbandonato completamente le sigarette tradizionali.

Il sogno di un mondo smoke-free

“Il nostro sogno” – ha affermato André Calantzopoulos, CEO di Philip Morris International, presente a questo importante traguardo – “era creare un’alternativa valida per i fumatori adulti. IQOS ha trasformato questo sogno in realtà. IQOS 3 rappresenta un miglioramento e un’innovazione importanti, segnando un altro passo avanti verso l’obiettivo di  un futuro senza fumo. Gli utilizzatori di IQOS sanno che questo prodotto ha cambiato molto la loro vita; desideriamo ringraziarli e ringraziare il Giappone per aver guidato questo cambiamento”.

Italia e Giappone, le basi della svolta

Non è un caso che il primo lancio di IQOS avvenne nel 2014 in contemporanea a Milano e Nagoya. Da sempre Italia e Giappone hanno avuto un ruolo-chiave nel processo di trasformazione dell’Azienda leader nel settore tabacco. La terza generazione dei device IQOS, per ora in vendita solo in Giappone, sarà disponibile in Italia a metà novembre e si presenterà ancora più “user-friendly”.

I consumatori giapponesi hanno già accolto favorevolmente la nuova estetica e le nuove caratteristiche di IQOS 3. E anche il nostro Paese è al centro di questa continua trasformazione: “Abbiamo fatto grandi investimenti nel Bolognese – continua Kolyris – perché noi crediamo fortemente nell’Italia: è un Paese davvero importante per noi”.

Sol Levante: un mercato di IQOS lover

Il mercato giapponese è stato il più recettivo, anche per via della cultura nipponica, basata sul rispetto per gli altri. È stata accolta con entusiasmo, quindi, una soluzione alternativa alla sigaretta che non produce fumo né cenere e riduce l’odore persistente

All’ IQOS Embassy Milano l’arte si racconta con Artime

IQOS Embassy Milano

Dopo Napoli e Bologna, Artime è arrivato alla IQOS Embassy Milano il 9 aprile registrando il tutto esaurito per ascoltare Liliana Moro e Stefano Arienti. Gli artisti sono raccontati al pubblico in occasione del MIART, settimana milanese dedicata all’arte.

L’ IQOS Embassy Milano ha ospitato Artime, i live talk ideati e sostenuti da IQOS con un focus sulle prospettive più innovative del mondo dell’arte. Nella serata milanese del 9 aprile le presenze sono state davvero numerose: oltre 200 gli operatori della cultura, gli imprenditori, gli attori, i collezionisti e il pubblico che hanno aderito all’iniziativa.

Una serata per cambiare le regole del gioco

Il talk milanese dal titolo “Game changer. Esistono regole d’oro?” è il frutto di un progetto di Artribune per IQOS, curato da Arianna Rosica, che per l’importante rivista si occupa proprio dei progetti speciali.

Stefano Arienti e Liliana Moro artisti italiani di base a Milano sono riconosciuti a livello internazionale per il loro approccio del tutto personale e capace di rinnovarsi sempre. In questa occasione, gli artisti hanno espresso il loro punto di vista sull’idea di innovazione e di cambiamento nel mondo dell’arte contemporanea. Arienti e Moro hanno dialogato con Achille Mauri, intellettuale e imprenditore, e i due moderatori Gianluca Riccio, storico dell’arte, e Damiano Gulli, esperto di comunicazione.

Arte e IQOS: l’innovazione al servizio di tutti

Arienti e Moro hanno spiegato come, nell’arte, innovazione significa essere disponibili a cambiare le “regole del gioco”, seguendo percorsi non precostituiti.
Proprio quanto sta realizzando Philip Morris International con IQOS: un progetto di rivoluzione globale per i fumatori adulti che può contare già su oltre cinque milioni di utilizzatori in tutto il mondo.

La conversazione è stata accompagnata da video e immagini con le opere degli artisti, che hanno raccontato la propria poetica, tra gioco, innovazione e divertimento. E la serata si è conclusa un cocktail finale, con la promessa di essere tutti nuovamente presenti al prossimo appuntamento.

All’ IQOS Embassy di Napoli fa tappa Artime

IQOS Embassy arte con Artime

L’ IQOS Embassy di Napoli ha ospitato lo scorso 6 aprile Artime presentando il progetto dell’artista Gian Maria Tosatti, vincitore del Talent Prize di Inside Art. Un incontro-racconto, condotto da Guido Talarico per spiegare un’arte che ha forte valore sociale e che diventa risolutiva, talvolta molto più degli interventi istituzionali.

Nella cornice delle IQOS Embassy, IQOS si fa portatore dei valori di un’arte che sa cambiare se stessa e lo spettatore, che interagisce col mondo senza mai essere autoreferenziale, che sa essere game changer supportando, stimolando e agendo. Game changer è anche IQOS, il dispositivo creato da Philip Morris International per scaldare il tabacco senza bruciarlo. Una vera rivoluzione per i fumatori adulti grazie ai numerosi benefici offerti dall’assenza di combustione.

L’arte necessaria di Gian Maria Tosatti

L’artista, che da dieci anni vive a New York, è tornato a Napoli per presentare il suo progetto dal titolo “Sette Stagioni dello Spirito” e lo ha fatto all’interno dei live talk Artime dedicati all’arte contemporanea, ideati e condotto da Guido Talarico per IQOS.
Tosatti ha presentato il suo lavoro con una videoproiezione, raccontando che si tratta di un pluriennale progetto di recupero di spazi e rigenerazione urbana nel cuore di Napoli, che ha coinvolto gli abitanti di alcuni quartieri del centro storico, come Forcella, sesta tappa dell’opera.

Il lavoro, che ha riportato l’artista nella sua città, è nato con l’obiettivo di essere un progetto di rigenerazione della cultura attraverso l’arte. Gli spazi in cui è stata realizzata l’opera, infatti, sono stati poi parzialmente recuperati. 7 edifici sono diventati prima opere e poi sono stati restituiti alle istituzioni per un loro utilizzo a vantaggio della comunità locale.
Risultato che mostra come l’arte, con le sue vie innovative, possa a volte ottenere risultati rapidi e significativi come alternativa alle vie della politica tradizionale.

Coinvolgere per sensibilizzare

Il coinvolgimento della comunità locale è stato fondamentale per l’artista, che ha dedicato il suo lavoro alla vitalità di Napoli. “L’arte deve essere uno strumento di uso quotidiano per tutta la società – afferma l’artista – e anche chi non ha contatti immediati con l’arte può venirne coinvolto. Quindi anche chi vive in luoghi abbandonati e dimenticati. Quando mi domandano ‘perché proprio qui?’, allora capisco che lì l’arte è necessaria.”

Un approccio che sicuramente spinge al cambiamento in chiave positiva ed è pienamente condiviso da IQOS nella promozione di una visione alternativa del futuro. Un futuro senza fumo.

L’ IQOS Embassy Bologna ospita Artime con Luca Caccioni

IQOS Embassy Bologna_L'arte con Artime

L’IQOS Embassy Bologna ospita una nuova tappa di Artime, la rassegna artistica di Live Talk dedicati all’arte contemporanea, ideati e condotti da Guido Talarico, direttore di Inside Art. L’11 aprile l’IQOS Embassy situata in Galleria Cavour ha ospitato l’artista contemporaneo Luca Caccioni.

Non convenzionale e quindi alternativo. Innovativo e quindi non tradizionale. Visionario, attivo, coinvolgente. Parliamo di IQOS e del suo rivoluzionario sistema per scaldare il tabacco senza bruciarlo, e quindi senza generare fumo, né cenere. E parliamo anche dell’artista Luca Caccioni, della sua tecnica di rappresentazione della realtà tanto innovativa quanto unica presentata all’ IQOS Embassy Bologna.

Un artista che segna nuove strade

“Vedute e visioni, l’immagine evocata” è il titolo del talk con questo artista bolognese che, come gli altri invitati alla rassegna Artime, ha portato avanti un personale percorso creativo. Un percorso che è stato in grado di invertire una tendenza e ha offerto una diversa prospettiva alla storia dell’arte e della società.

La capacità di andare oltre, di vedere cose che ad occhi comuni non appaiono è il fil rouge che lega i nomi presenti ad Artime. E la ricerca artistica di Luca Caccioni è proprio in questa direzione. I suoi lavori si contraddistinguono per un utilizzo tutto personale di supporti foto e video, raccolti in un unico archivio visivo dal titolo “The Pictorial Archive, 1993 – 2018”. “Oggetti, corpi, segni, particolari, vedute e visioni che vivono in un rapporto magico ed erotico con l’immagine compongono quest’opera delle opere, che accentua ancor più quel carattere di impossibile catalogazione del mondo e delle sue ‘cose sospese’ che da sempre costituiscono una delle caratteristiche primarie della mia ricerca”. Così Caccioni racconta il contenuto del suo archivio.

La serata Artime

Durante la serata, con il supporto di proiezioni, è stata mostrata al pubblico presente grande parte dell’archivio. Un focus, dunque, sull’intero processo creativo dell’artista, da lui stesso raccontato in diretta agli ospiti, cosa mai fatta prima.

L’artista, che è stato Docente di Pittura a Palermo e all’Accademia di Belle Arti di Brera e che oggi tiene una Cattedra di Pittura all’Accademia di Belle Arti di Bologna, ha quindi condiviso il suo “memoriale identitario” di immagini che rivelano un aspetto fluttuante e instabile, dove a emergere è il valore del tempo.

Una serata coinvolgente e formativa, nata con l’obiettivo di divulgare ma anche di diffondere un approccio “altro” in ogni ambito sociale. Una serata che è stata una delle puntate all’interno di un ciclo decisamente stimolante, fortemente sostenuto da IQOS. Un ciclo di incontri che è nato proprio così: da un modo diverso di vedere, pensare e creare.

Vinitaly stellato con IQOS

Al Vinitaly l' IQOS Lounge stellata tabacco

Vinitaly diventa l’occasione per esplorare l’esclusiva IQOS LOUNGE: uno spazio dove saranno presenti lo chef Felice Lo Basso e il produttore Savino Muraglia. Per momenti da dedicare alle proprie passioni e all’esplorazione di nuovi modi per coltivarle.

Siete pronti per scoprire tutto quello che vi offrirà Vinitaly 2018?

Dal 15 aprile, se siete a Verona, oltre agli stand dei vostri produttori più amati, anche la IQOS Lounge sarà una tappa obbligata.  È qui, infatti, che troverete tutto il mondo legato alla Heat Control Technology sviluppata da Philip Morris International.

IQOS, che sta guidando la rivoluzione nel settore del tabacco, non poteva infatti mancare un appuntamento così importante e seguito come Vinitaly. Un appuntamento che, anno dopo anno, si lega sempre di più a tematiche di interesse globale. Tra queste, la sostenibilità e il mondo digital, apparentemente distanti eppure così fondamentali per lo sviluppo di questo settore. Tematiche che IQOS conosce bene, perché parte integrante del proprio DNA.

La Lounge sarà il luogo dove raccontare al pubblico l’esperienza IQOS legata al concetto di calore e del suo preciso controllo. Da sempre, infatti, la temperatura perfetta è “il pallino” di IQOS, nato proprio come strumento innovativo che scalda il tabacco fino a 350°C senza bruciarlo, consentendo di non produrre fumo, né cenere e di ridurre l’odore persistente.

VINITALY 2018

Così, dal 15 al 18 aprile, Verona si anima con Vinitaly, il più grande salone al mondo per metri quadri e presenze estere dedicato al settore del vino e dei distillati. Anche quest’anno è preceduto da OperWine, che sabato 14 aprile fa da ouverture alla rassegna al Palazzo della Gran Guardia, con la rivista americana Wine Spectator.

WINE, FOOD & TOBACCO

All’interno della Lounge IQOS realizzerà “un evento nell’evento”, grazie alla presenza dello chef stellato Felice Lo Basso, di Savino Muraglia, produttore di un olio pregiato che racchiude tutto il calore della Puglia, e infine dell’esperto di vini Lorenzo Quarello. Lo Basso e Muraglia, durante le giornate della manifestazione, presenteranno al pubblico un’alta cucina “alla giusta temperatura” per far scoprire sapori che solo con i gradi perfetti riescono a diventare eccezionali e memorabili.

UNA MANIFESTAZIONE INTERNAZIONALE

Nella cornice espositiva di Vinitaly, la IQOS Lounge sarà un momento di piacere e di ristoro per il pubblico che si troverà immerso in una girandola di eventi tra le varie anime che compongono la manifestazione. Sì, perché Vinitaly non è solo vino. È anche Sol&Agrifood, Salone internazionale dell’agroalimentare di qualità, una rassegna interattiva che, attraverso cooking show, momenti educational e degustazioni, valorizza in chiave business le peculiarità dell’agroalimentare e dell’olio extravergine d’oliva, in particolare. È anche Enolitech, un appuntamento internazionale che racconta la tecnologia applicata alla filiera del vino e dell’olio. Il tutto legato e valorizzato dalla presenza di chef stellati, dalle innovative proposte di wine&food pairing e dalle immancabili degustazioni di livello internazionale.

PER SAPERNE DI PIU

IQOS LOUNGE

Vinitaly, Verona Fiere – S.C. Signori – Stand Sala A

Vinitaly

Verona, 15-18 aprile – www.vinitaly.com  

Credits: Foto Ennevi-Veronafiere