IQOS Lounge a Chiaia di Luna nella magica isola di Ponza

Isola di Ponza_ IQOS Lounge a Chiaia di Luna

L’isola di Ponza, un luogo magico che rievoca i poemi omerici e le epiche imprese di Enea, è stata scelta da IQOS come location per una delle Lounge estive. Perché IQOS non è solo l’innovativo modo di vivere il consumo del tabacco grazie alla sua tecnologia all’avanguardia, ma anche il piacere di condividere l’estate.

Per l’intera stagione estiva, le IQOS Lounge costelleranno i luoghi più affascinanti d’Italia per accogliere clienti e fumatori adulti curiosi di conoscere l’ alternativa alla sigaretta. Tra questi, primeggia Ponza con la sua suggestiva location Terrazze Chiaia di Luna, situata sugli scogli di uno dei luoghi simbolo dell’isola. Da qualche anno, la spiaggia non è più raggiungibile a piedi e può essere ammirata solo dal mare o dall’alto. Per questo, la location scelta da IQOS è ancora più esclusiva con la sua bellezza incontaminata e il fascino senza tempo. Nell’ IQOS Lounge fino al primo settembre i fumatori adulti potranno sempre acquistare IQOS e i suoi accessori, ricaricare il dispositivo e beneficiare di un servizio di assistenza immediata.

IQOS scalda il tabacco senza bruciarlo, eliminando la combustione e quindi sia  fumo che la cenere. Una caratteristica che chi ama la natura sa apprezzare ancora di più.

UN’ISOLA MAGICA

In effetti, spiagge magnifiche e un entroterra tutto da scoprire fanno di Ponza una località ineguagliabile. Con le sue case color pastello, una addossata all’altra e disposte ad anfiteatro attorno al porto di epoca borbonica, Ponza è un’isola leggendaria. Alcuni storici l’hanno identificato con l’antica Eea, l’isola citata da Omero nell’Odissea, dimora di Circe, la maga che con l’incanto riuscì a sedurre Ulisse durante il suo lungo viaggio.

DI CALETTA IN CALETTA

Trascorrere le proprie vacanze sull’isola vuol dire innamorarsi ogni giorno di una caletta differente. Tra tutte, Chiaia di Luna è la più frequentata: una mezzaluna bianca orlata dall’acqua turchese, con un’altissima falesia in tufo alle sue spalle. In molti si spingono anche fino a Capo Bianco, spettacolare scogliera ricca di insenature e habitat del falco pellegrino, oppure fino a Cala Fonte, un porticciolo naturale dove i pescatori del posto vanno e vengono a bordo dei loro gozzi. Altri preferiscono raggiungere Cala Feola, una lingua di sabbia e ciottoli, dove immergersi nelle acque cristalline delle vicine piscine naturali di origine vulcanica.

VERSO L’INTERNO

Anche l’entroterra di Ponza offre incredibili sorprese. E’ piacevole perdersi fra i sentieri e le rocce immersi nei colori e negli odori della macchia mediterranea: agavi, fichi d’India, cespugli di cisto e corbezzolo donano al paesaggio inaspettate suggestioni esotiche. L’entroterra di Ponza non è però solo natura. Ogni percorso regala una scoperta: necropoli e cisterne romane, resti di fortini borbonici e monasteri cistercensi, commoventi cappelle votive. Le occasioni di fare nuove scoperte sono innumerevoli. E per finire, ci si può spingere fino a Punta del Fieno e sopra l’abitato di Giancos. Qui l’attrazione è rappresentata dai terrazzamenti ricoperti di vigneti da cui si ricavano i vini tipici dell’isola, Biancolella, Piedirosso, Malvasia.