Vogliamo un futuro senza fumo. E lo vogliamo prima possibile.

L’impegno di Philip Morris International per la costruzione di un futuro globale senza fumo prosegue senza sosta. “Si tratta di una visione di totale trasformazione, che cambierà la società: un futuro che non include le sigarette. E vogliamo che questo avvenga il primo possibile”. Così il CEO André Calantzopoulos racconta l’ambizioso traguardo alla stampa internazionale.

Di fatto, tutti i fumatori nel mondo hanno il diritto di conoscere l’esistenza di modalità diverse per consumare il tabacco che non siano basate sul processo di combustione, la causa principale dell’inalazione di agenti tossici e cancerogeni presenti nel fumo di sigaretta.

Più di 10 autorità pubbliche di Paesi quali la Germania, il Regno Unito e il Giappone, oltre che numerosi istituti di ricerca privati, hanno già riconosciuto come il sistema IQOS sia in grado di ridurre significativamente l’emissione di sostanze tossiche rispetto alle sigarette.

Oltre 6 milioni di fumatori adulti nel mondo hanno già condiviso la scelta in favore di un futuro senza fumo, raccontata così dal CEO André Calantzopoulos.

Lettera aperta dal CEO di Philip Morris International André Calantzopoulos

All’attenzione della comunità di leader in tutto il mondo.

Come CEO di Philip Morris International, mi viene spesso chiesto perché non smettiamo di vendere sigarette. Forse questa è la domanda sbagliata. Quella giusta potrebbe essere: “Quand’è che le persone smetteranno di comprare sigarette?” Oggi, nonostante un crescente sforzo a livello mondiale per favorire la prevenzione e la cessazione dell’abitudine al fumo, i fumatori al mondo sono oltre 1 miliardo. E, secondo le stime dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, nel 2025 saranno ancora più di 1 miliardo. Queste persone sono i vostri elettori, i vostri vicini e forse i vostri amici e familiari: dobbiamo necessariamente guardare a soluzioni alternative per ognuno di loro.

Ecco perché in PMI siamo impegnati a creare un futuro senza fumo. È una visione di totale trasformazione, che cambierà la società: un futuro che non include le sigarette. E vogliamo che questo avvenga il prima possibile.

Sì, nel passato l’industria del tabacco ha avuto un evidente problema di credibilità, ma questo non dovrebbe impedirci di offrire ai fumatori adulti che altrimenti continuerebbero a fumare la possibilità di fare scelte più informate. In un mondo ideale, tutti i fumatori dovrebbero smettere completamente di consumare tabacco e nicotina: sarebbe la soluzione migliore. Siamo consapevoli che fumare causa malattie. Sappiamo anche che il tabacco contiene nicotina che, sebbene non priva di rischio e fonte di dipendenza, non è la causa primaria nello sviluppo di patologie fumo correlate. La causa principale sono i composti chimici generati durante la combustione di una sigaretta.

Abbiamo investito più di 4,5 miliardi di dollari in ricerca e sviluppo per fornire ai fumatori adulti alternative migliori rispetto al perseverare con l’abitudine al fumo. Dietro questo investimento ed ogni progresso in Philip Morris International, c’è una solida base scientifica. Ci stiamo avvalendo di straordinarie scoperte tecnologiche per sviluppare alternative senza fumo che siano potenzialmente meno dannose rispetto al continuare a fumare. E non siamo i soli. In molti paesi, tra cui USA e UK, è ormai riconosciuto che alternative innovative senza fumo hanno il potenziale di essere meno dannose rispetto alle sigarette e rappresentano strumenti importanti a complemento delle politiche di salute pubblica incentrate sulla prevenzione e la cessazione dall’abitudine al fumo.

Ma prodotti e soluzioni innovative non hanno alcun potenziale se le persone non ne sono a conoscenza e non possono informarsi correttamente. Per questo siamo pronti e desiderosi di parlarne con i rappresentanti di tutti i settori e di tutti i punti di vista, inclusi quelli in disaccordo con la nostra visione.

Chi guarda con scetticismo alle nostre intenzioni, chi blocca il progresso senza prendersi il tempo di valutare gli studi scientifici e comprendere l’importanza di questa opportunità per la salute pubblica, fa un grosso danno ai fumatori. Mentre noi puntiamo verso un futuro senza fumo, questi detrattori riducono l’impatto delle possibili soluzioni alle politiche di salute pubblica. Stanno bloccando il cambiamento, negando a molti fumatori l’accesso a queste alternative. Si pensi a come vengono risolte le altre problematiche di scala globale come il cambiamento climatico, l’uguaglianza di genere, l’obesità, la fame e l’accesso all’educazione. Un fattore comune a tutte queste problematiche è la consapevolezza della necessità di lavorare insieme per provare a risolverle. Le compagnie energetiche vengono invitate nel dibattito per le soluzioni ai cambiamenti climatici. Viene permesso alle principali aziende alimentari di sedere al tavolo per parlare delle soluzioni a problemi come la fame e l’obesità.

Tuttavia, nel nostro settore, la società è allo stesso tempo divisa e paralizzata. Abbiamo urgentemente bisogno di un confronto aperto. Cos’è più importante: aiutare i fumatori oppure disprezzarci? Francamente, non penso sia ragionevole condannare le persone a fumare unicamente sigarette quando sono disponibili delle alternative. Potete immaginare le critiche che dovrei affrontare se, tra qualche anno, si scoprisse che avevamo delle valide alternative da offrire ai fumatori, ma le abbiamo lasciate nei cassetti dei nostri laboratori?

Ecco perché sto facendo appello ad un’apertura alla collaborazione. Per far sì che vi sia la volontà da parte dei governi, dei decisori pubblici, nelle ONG e degli individui di prendere in considerazione e valutare le evidenze scientifiche sui prodotti alternativi. Per essere aperti a nuovi concetti e al cambiamento.

Nel breve periodo di tempo in cui le alternative senza fumo sono state immesse sul mercato, milioni di uomini e donne hanno smesso di fumare e sono passati a questi prodotti ma sappiamo anche che dobbiamo prestare molta attenzione: una commercializzazione responsabile di questi prodotti è essenziale per assicurarci che solo i fumatori adulti che altrimenti continuerebbero a fumare sigarette passino a queste alternative. I nostri prodotti senza fumo non sono destinati alle persone che non hanno mai fumato o a quelle che hanno smesso.

Lavorando insieme, grazie a prodotti innovativi che incontrano i diversi bisogni dei fumatori adulti, unitamente a regolatori lungimiranti ed esperti di salute pubblica, possiamo accelerare il progresso verso un futuro senza fumo. Un futuro che creerà un mondo migliore per più di un miliardo di fumatori adulti e per i loro cari.

Ecco perché basiamo tutto il nostro impegno su una scienza rigorosa e sull’innovazione che possono condurci ad un futuro migliore.

Ecco perché è nostro dovere continuare a invocare un’apertura al dialogo che includa tutti i settori e i punti di vista, anche quelli in disaccordo con noi.

Ecco perché speriamo che dopo la lettura di questa lettera, guarderete in maniera obiettiva a quello che stiamo cercando di raggiungere e vi unirete a questo dibattito per il cambiamento.

Questo è il nostro perché. Non avremo di nuovo quest’opportunità.

André Calantzopoulos
Chief Executive Officer, Philip Morris International

Gabriele e il nuovo modo di gustare il tabacco scaldato con IQOS: incontro fugace o duraturo? – Seconda parte

Due settimane di prova con IQOS. Due settimane in cui Gabriele ha gustato il tabacco in modo completamente nuovo, utilizzando IQOS in modo esclusivo ovvero senza alternarlo alle sigarette tradizionali. Sono state due settimane di test, in cui Gabriele e Alessia si sono confrontati più volte. Non è mancato anche un piccolo incidente di percorso. Li abbiamo seguiti per capire insieme a loro com’è andata quest’esperienza.

Un inizio con le migliori intenzioni

Durante il primo incontro era già chiaro come Gabriele fosse fortemente intenzionato a provare un’alternativa alla sigaretta continuando a consumare tabacco. Per questo aveva scelto non una sigaretta elettronica, ma IQOS per le sue caratteristiche specifiche. In particolare per la sua tecnologia, capace di scaldare il tabacco  fino a 350°,  senza mai raggiungere la temperatura necessaria ad attivare la combustione. In tal modo si eliminano sia il fumo che la cenere e, soprattutto, viene ridotto l’odore persistente, problema molto sentito da Gabriele.

Abbiamo chiesto ad Alessia se poi le intenzioni sono state seguite:
“Sì, Gabriele in queste due settimane ha sempre usato solo IQOS, senza alternarlo alle sigarette tradizionali. Questo è veramente importante per riuscire a percepire il gusto autentico del tabacco scaldato e non bruciato, che IQOS sa offrire”.
“Non è stato difficile per me, pensavo che mi sarei dovuto sforzare a eliminare le sigarette, invece non ho avuto nessun tipo di problema, né psicologico, né fisico. Non ho mai sentito l’esigenza di tornare alle vecchie abitudini” – aggiunge da parte sua Gabriele.

L’incidente di percorso

Primo giorno. Primo – ma anche ultimo – incidente di percorso: “Ho rotto la lamina inserendo lo stick di tabacco nel dispositivo” racconta Gabriele. “Ho chiamato Alessia e mi ha spiegato che è un incidente di percorso che a volte capita ai nuovi IQOS user. Ho dimenticato infatti che non bisogna ruotare lo stick durante l’inserimento nell’holder. Per questo motivo l’ho rotta…. Ma Alessia ha provveduto subito alla sostituzione e già il giorno stesso ho potuto utilizzarlo”.

E’ semplice abituarsi ai nuovi rituali

Giorno dopo giorno, i rituali con IQOS diventano un’abitudine: anche la pulizia del dispositivo.
“Sì, esatto, mi sono trovato da subito a mio agio sia con il gusto del tabacco scaldato, sia con la gestualità, che alla fine è molto naturale, più di quanto pensassi” spiega soddisfatto Gabriele.

Alessia e Gabriele si sono senti un po’ di volte durante le due settimane di prova, principalmente tramite messaggi whatsapp: “E’ un modo che noi coach usiamo per verificare che vada tutto bene o per capire se ci sono problematiche legate all’utilizzo, senza essere troppo invasivi” precisa Alessia. “E Gabriele ha sempre risposto prontamente.”

“Trovo che il supporto di Alessia e quindi del coach sia un ottimo servizio offerto da IQOS” afferma Gabriele. “Forse non è indispensabile per tutti, ma è sicuramente utile, soprattutto per chi ha un approccio poco friendly alla tecnologia. Se un amico fumatore volesse provare IQOS e mi chiedesse un consiglio a riguardo, gli suggerirei di utilizzarlo”.

Una fine o un inizio?

Quindi, Gabriele, cos’hai deciso?
“Sono già passato a IQOS e ho già qui con me il mio dispositivo. Non lo davo per scontato inizialmente.”

Alessia, soddisfatta?
“Certamente! E, se Gabriele avesse bisogno di supporto o avesse domande ulteriori, sa che può sempre contare sulla sua coach di fiducia. Sarò poi io a indirizzarlo verso gli altri servizi di assistenza IQOS”.

La risposta è quindi … decisamente un inizio!

 

Leggi la prima parte dell’intervista >> “Innovazione tecnologica e voglia di cambiare: Gabriele incontra IQOS e il nuovo modo di scaldare il tabacco

Perché regalare un riscaldatore di tabacco a Natale?

IQOS 3 - riscaldatore di tabacco

Se sei a caccia di idee innovative per fare un dono natalizio ad un fumatore, un riscaldatore di tabacco all’avanguardia come IQOS 3 può rivelarsi una scelta originale che lascia… senza fumo.

La ricerca dei regali di Natale si trasforma spesso in un processo lungo ed estenuante. Il timore di non centrare l’obiettivo ci accompagna durante il frenetico shopping. Questo ci porta il più delle volte ad optare per il libro che piacerebbe leggere a noi o al solito buono a rischio zero. Ma oggi è sulle idee nuove ed originali che bisogna puntare. E Philip Morris International è un pioniere in tema di prodotti innovativi e alternativi alle sigarette tradizionali a base di tabacco scaldato. Se si è in cerca di articoli per fumatori, non resta quindi che mettere sotto l’albero addobbato IQOS 3. Il più evoluto riscaldatore di tabacco, ideato come alternativa alla sigaretta per i fumatori adulti.

Il sistema scalda il tabacco dall’interno senza bruciarlo ed è composto da due elementi, l’holder e il caricatore tascabile. I due dispositivi si integrano perfettamente per offrire un’esperienza appagante di consumo del tabacco a ogni utilizzo. Il caricatore tascabile di IQOS 3 è stato completamente riprogettato per stare nel palmo della mano e la carica dura per 20 utilizzi.

Innovazione ed estetica

Philip Morris International continua dunque nella sua missione volta ad offrire un’alternativa ai fumatori adulti che desiderano abbandonare le sigarette. Tra gli articoli per fumatori (alla ricerca di un’alternativa), IQOS rappresenta dunque la soluzione heat-not-burn tecnologicamente avanzata. Un modo innovativo di gustare il tabacco che non produce fumo, né cenere e rilascia un odore meno persistente rispetto alle sigarette tradizionali. I fumatori passati ad IQOS si sentono più a loro agio nell’avvicinarsi alle persone rispetto a quando fumavano sigarette*, il loro alito è migliore** e hanno meno macchie sui denti***.

Lasciarsi il fumo alle spalle

In particolare IQOS 3 è la versione più avanzata della HeatControl Technology con un design che ridefinisce eleganza e intuitività. Offrendo il gusto autentico del tabacco scaldato, il nuovo IQOS 3 è stato progettato avendo in mente le esigenze dei primi utilizzatori IQOS e le opinioni di oltre 6 milioni di fumatori adulti che hanno già compiuto il grande passo verso il consumo di tabacco scaldato e non bruciato. Il risultato? Il miglior IQOS di sempre, personalizzabile con più di 500 combinazioni di accessori tra sorprendenti cap, cover e custodie in pelle.

Un riscaldatore per tabacco può rivelarsi dunque un dono originale e innovativo per un fumatore adulto. Un regalo che lascerà alle spalle lo stress dei regali di Natale, la paura di sbagliare e soprattutto, il fumo di sigaretta. Perché, come ripete spesso Eugenio Sidoli, amministratore delegato di Philip Morris Italia, “vogliamo fortemente un mondo senza fumo”.

 

* Sondaggi condotti online da agenzie di ricerca esterne nel 2016 e 2017 su un campione di 3.263 utilizzatori di IQOS in Giappone, Svizzera, Italia, Romania e Spagna.
** Sondaggi condotti online da agenzie di ricerca esterne nel 2016 e 2017 su un campione di 3.263 utilizzatori di IQOS in Giappone, Svizzera, Italia, Romania e Spagna
*** In uno studio non clinico di laboratorio condotto in Svizzera, i denti umani e i composti dentali più utilizzati, esposti al vapore di IQOS per 3 settimane, mostrano significativamente meno macchie rispetto a denti esposti ad una sigaretta standard di riferimento (3R4F). Contrariamente a condizioni di vita reali, i denti non erano esposti ad altre sostanze che generano macchie quali caffè, tè o vino, che avrebbero potuto influenzare i risultati.

IQOS cerca inviati speciali per eventi speciali

IQOS cerca invitati speciali

Manca pochissimo allo Special Event che si terrà a Milano il 9 novembre 2018 e IQOS cerca aspiranti inviati speciali. E li cerca con un contest su Facebook a cui possono partecipare tutti quelli che hanno scelto di utilizzare IQOS. Il dispositivo che consente di consumare il tabacco in modo nuovo in alternativa alla sigaretta tradizionale.

Durerà due giorni, da lunedì 5 a martedì 6 novembre, il contest su Facebook con il quale IQOS selezionerà alcuni candidati che potranno essere “inviati per una notte” allo Special Event che si terrà a Milano il 9 novembre. Due giorni per rispondere, condividere e attendere il nome dei vincitori, che verranno comunicati il 7 novembre.

Cosa farà l’ inviato speciale IQOS?

Gli inviati parteciperanno all’evento speciale del 9 novembre durante il quale potranno realizzare materiali fotografici e video per condividere l’evento sui canali social di IQOS. Un’occasione, quindi, per entrare nel vivo del mondo IQOS, per conoscerlo meglio.

Le caratteristiche e i requisiti dell’inviato IQOS

Deve essere amante di tutto ciò che è innovazione, IQOS lover e fan della pagina Facebook IQOS Italia. Di conseguenza l’inviato speciale ideale sarà anche conoscitore di tutti i vantaggi di IQOS per i fumatori adulti grazie alla rivoluzionaria HeatControl Technology che scalda il tabacco senza bruciarlo, eliminando sia fumo che cenere e riducendo l’odore persistente. Gli inviati dovranno avere più di 25 anni e essere appassionati di “social-reportage” .

Come partecipare

Partecipare al concorso è molto semplice: basta andare sulla pagina Facebook IQOS Italia: https://www.facebook.com/iqos.it e rispondere al post che da oggi consente di partecipare al contest. Non servono foto, descrizioni fisiche o dei propri interessi, basta rispondere, con un testo o con una foto, alla domanda che verrà lanciata. Un esempio? Potranno esserci domande legate al mondo e alla filosofia IQOS, in cui si chiede di raccontare le piccole rivoluzioni che hanno portato un cambiamento nella propria vita… oltre a IQOS, ovviamente!

Saranno 3 gli inviati  – selezionati da una giuria composta da esperti di marketing e comunicazione –  che, con occhio attento e abilità fotografica, vivranno l’evento IQOS da una posizione privilegiata nel ruolo di testimoni in prima linea del cambiamento.

Manca poco alla partenza. Su https://www.facebook.com/iqos.it trovate il regolamento completo.

IQOS vi aspetta con il vostro pass speciale per il 9 novembre!

Innovazione, impegno e persone: Philip Morris racconta la sua trasformazione per un futuro senza fumo anche su Facebook

IQOS 3 - per un futuro smoke free

Ottobre 2018: Philip Morris Italia apre la sua pagina Facebook per parlare di innovazione e dell’impegno dell’azienda per costruire un futuro senza fumo grazie al tabacco scaldato.
Per raccontare la nuova visione globale, la trasformazione messa in atto negli ultimi anni, le azioni volte a creare un futuro più sostenibile. Condividere la storia delle persone che contribuiscono ogni giorno a portare avanti la nuova mission globale di Philip Morris. E per farlo ha scelto uno dei canali di comunicazione più diffusi. Una pagina nata oggi, per il domani.

Innovazione all’insegna di un futuro senza fumo fatto di impegno nel riunire ricerca scientifica, tecnologia e talenti per creare un business più sostenibile, al fine di cambiare la vita dei fumatori adulti attraverso l’utilizzo di tabacco scaldato e on bruciato come nelle sigarette tradizionali. E’ questo l’obiettivo di Philip Morris Italia che racconta il suo mondo anche sui canali online, iniziando da Twitter, canale attivato nel novembre 2017, proseguendo con il sito https://www.pmi.com/markets/italy/it/about-us/overview, attivo da giugno 2018 e arrivando ora al terzo tassello della comunicazione con Facebook, social utilizzato da oltre 30 milioni di persone in Italia – quasi la metà della popolazione – , quindi capace di raggiungere e coinvolgere un audience considerevole.

Facebook. Per dare voce al domani

Stiamo progettando un futuro senza fumo” – questo è il filo conduttore della nuova pagina Facebook, nata appunto per creare un dibattito, informare, rispondere a dubbi o richieste e comunicare a tutto il pubblico adulto come Philip Morris sta cambiando profondamente. Il canale social è ormai una risorsa davvero imprescindibile. Ed è lo strumento principe per creare relazioni e rapporti con persone simili e con gli stessi interessi. La vera essenza di Facebook è proprio l’innata capacità di costruire un legame stabile con i propri fan. E Philip Morris vuole proprio questo, essere sempre presente per raccontare, spiegare e narrare un nuovo mondo, senza fumo.

Un processo di trasformazione, quindi, che passa attraverso la comunicazione e l’interazione, e che Philip Morris è pronta a sostenere con dati e informazioni e fatti concreti.

La pagina Facebook sarà quindi il luogo dove vedere con i propri occhi
come Philip Morris sta cambiando, i principi su cui si basa la cultura aziendale e le posizioni attualmente aperte in Italia e l’impegno per uno sviluppo sostenibile. Ecco alcuni spunti interessanti:

https://www.facebook.com/PhilipMorrisItaly/videos/337156980421144/

https://www.facebook.com/PhilipMorrisItaly/videos/337463200420608/

https://www.facebook.com/PhilipMorrisItaly/videos/1064617787032378/

https://www.facebook.com/PhilipMorrisItaly/videos/347314769364790/

Che aspetti a seguirci? Basta un like

Il Giappone apre le porte ad IQOS 3, il nuovo modello del dispositivo che scalda il tabacco

IQOS 3 - per un futuro senza fumo

Il nuovo IQOS 3 debutta a Tokyo. La terza generazione di IQOS è stata presentata a Tokyo con un evento di portata internazionale. Il sistema per scaldare il tabacco senza bruciarlo è ancora più vicino agli utilizzatori e fumatori adulti verso un mondo senza fumo, come “sogna” anche André Calantzopoulos, CEO di Philip Morris International. Il traguardo: un 2025 smoke-free.

L’innovazione tecnologica è una sfida per Philip Morris International, una delle società leader del settore del tabacco. Oggi l’obiettivo prioritario è quello di convertire entro il 2025 40 milioni di fumatori adulti nel mondo ai device smoke-free. “Stiamo ancora imparando, ma abbiamo capito qual è la strada” ha sottolineato alcuni giorni fa Angelos Kolyris, vice presidente Product & Process Development. Ovvero, colui che segue lo sviluppo di IQOS e lavora a stretto contatto con gli scienziati, presso il cenntro di ricerca il Cube. È proprio a Neuchâtel (in Svizzera) dove vengono concepite e sviluppate le soluzioni alternative alla sigaretta.

Verso Tokyo

Parte dalla capitale nipponica il lancio mondiale della terza generazione di device smoke-free, avvenuto lo scorso 23 ottobre. Il nuovo IQOS 3, che non sostituirà il modello 2.4 plus ma lo affiancherà, vuole venire incontro alle esigenze dei consumatori emerse finora.  L’obiettivo è quello di migliorare il design e l’esperienza con il dispositivo, mantenendo, nel contempo, il gusto autentico del tabacco, scaldato e non bruciato. L’auspicio è che sempre più fumatori adulti passino ai dispositivi senza fumo. Quasi 6 milioni di utilizzatori – molti dei quali proprio nel Paese del Sol Levante – hanno già abbandonato completamente le sigarette tradizionali.

Il sogno di un mondo smoke-free

“Il nostro sogno” – ha affermato André Calantzopoulos, CEO di Philip Morris International, presente a questo importante traguardo – “era creare un’alternativa valida per i fumatori adulti. IQOS ha trasformato questo sogno in realtà. IQOS 3 rappresenta un miglioramento e un’innovazione importanti, segnando un altro passo avanti verso l’obiettivo di  un futuro senza fumo. Gli utilizzatori di IQOS sanno che questo prodotto ha cambiato molto la loro vita; desideriamo ringraziarli e ringraziare il Giappone per aver guidato questo cambiamento”.

Italia e Giappone, le basi della svolta

Non è un caso che il primo lancio di IQOS avvenne nel 2014 in contemporanea a Milano e Nagoya. Da sempre Italia e Giappone hanno avuto un ruolo-chiave nel processo di trasformazione dell’Azienda leader nel settore tabacco. La terza generazione dei device IQOS, per ora in vendita solo in Giappone, sarà disponibile in Italia a metà novembre e si presenterà ancora più “user-friendly”.

I consumatori giapponesi hanno già accolto favorevolmente la nuova estetica e le nuove caratteristiche di IQOS 3. E anche il nostro Paese è al centro di questa continua trasformazione: “Abbiamo fatto grandi investimenti nel Bolognese – continua Kolyris – perché noi crediamo fortemente nell’Italia: è un Paese davvero importante per noi”.

Sol Levante: un mercato di IQOS lover

Il mercato giapponese è stato il più recettivo, anche per via della cultura nipponica, basata sul rispetto per gli altri. È stata accolta con entusiasmo, quindi, una soluzione alternativa alla sigaretta che non produce fumo né cenere e riduce l’odore persistente

IQOS e il tabacco scaldato approdano a Misano per il MotoGP

IQOS Motor Limited Edition

Il motorsport genera la ricerca della migliore performance. Proprio per questo alla tappa di Misano del Motomondiale sarà presente anche IQOS con ben cinque location dedicate alla vendita. I fumatori adulti avranno così un’occasione ideale per scoprire l’esclusiva IQOS Motor Limited Edition e sperimentare il gusto autentico del tabacco, scaldato e non bruciato.

Dal WDW alla MOTO GP

Chiamatelo come più vi piace: Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini, Circuito di Misano, World Circuit Marco Simoncelli… il luogo è sempre lo stesso e la passione non cala mai. Da anni tappa obbligata del motomondiale (e almeno fino al 2021). Le moto coinvolgono milioni di appassionati in un paese come l’Italia, patria di Capirossi, Rossi, Agostini e Biaggi, parlare di “mutòr” è quasi un dovere.

Non per nulla questo territorio ha ormai preso il nome di The Riders Land; basti pensare ai numeri “da paura” che riesce a generare durante il weekend di gara: oltre 158 mila spettatori lo scorso anno, il doppio rispetto all’anno precedente. Così, poche settimane dopo la World Ducati Week IQOS torna a Misano Adriatico per il MotoGP.

Eventi in griglia di partenza

I tre giorni del Gran Premio accolgono la gioiosa “carovana” della MotoGP con tutti i nomi che stanno facendo grande questo sport. Andrea Dovizioso, Valentino Rossi, Marc Marquez, Jorge Lorenzo… sono solo alcuni dei personaggi presenti e non solo. Tra gli appuntamenti più interessanti, la mostra dedicata all’indimenticato Renzo Pasolini, dal 1 al 9 settembre negli spazi della Fabbrica Arte di piazza Cavour, a Misano Adriatico. Sua la frase iconica: “Io corro per correre, se poi vinco tanto meglio”. In mostra, oltre a decine e decine di foto, anche tre motociclette con cui divise corse e dall’alterna fortuna, come le Benelli GP, sia nella cilindrata 350, sia 500, l’Aermacchi Harley Davidson RR 250; fra le moto-simbolo dell’amatissimo pilota riminese non poteva mancare anche quella che il gruppo Cagiva-Ducati gli dedicò, la “Paso”.

Il futuro è senza fumo

Le cinque location IQOS presenti a Misano saranno un punto di incontro e di scambio per i fumatori adulti e i consumatori di IQOS che credono nella vision di Philip Morris International, ovvero la realizzazione di un futuro senza fumo. 

IQOS, l’alternativa senza fumo

Ancora una volta, infatti, il valore dell’innovazione e la ricerca della massima performance sono elementi chiave per IQOS. I suoi contenuti unici, come la tecnologia HeathControl, permettono a IQOS di non superare mai il limite dei 350 gradi, scaldando il tabacco senza bruciarlo, senza fumo, né cenere e con meno odoreGrazie a IQOS, che non è una sigaretta elettronica, cambia quindi il modo di gustare il tabacco, con minore probabilità di infastidire le persone circostanti col fumo di sigaretta. E per celebrare il MotoGP a Misano, IQOS sarà proposto con uno sconto immediato di 10 euro.

IQOS Lounge & IQOS Motor Limited Edition

IQOS Motor Limited Edition è la suite che troverete nelle location IQOS all’interno del circuito. E’ contraddistinta da finiture in nero grafite e rosso, design ergonomico e trattamento soft touch. Anche la Motor Limited Edition nasce sulla base di IQOS 2.4 Plus.  Il modello avanzato garantisce un’esperienza d’uso ancora più performante e completa. Grazie alla ricarica più veloce, alla vibrazione dell’holder (inizio e fine esperienza), led più luminosi per una migliore visibilità in tutte le condizioni di luce.

Le novità della Motor Limited Edition sono anche nell’esclusiva gamma di accessori. In particolare, il Leather Clip, l’elegante soluzione in pelle italiana in grado di contenere sia IQOS sia un pacchetto di stick. Un vero must have per chi è abituato agli abbinamenti classici nel mondo dei motori. Sempre per i “petrolhead” è poi stato pensato il posa-stick richiudibile. Realizzato anche nei colori della Motor Limited Edition, è la soluzione più intelligente e racing per avere in macchina un posto comodo e discreto dove riporre gli stick di tabacco usati.

All’interno del circuito saranno ben cinque le location IQOS dal design innovativo, che presenteranno il progetto IQOS e tutte le ultime novità, come i nuovi holder in edizione limitata e l’ampia gamma di accessori. Senza dimenticare la Motor Limited Edition, la soluzione 2.4 plus studiata ad hoc per gli amanti dei motori.

IQOS Lounge Mondello. Ed è subito estate

IQOS Lounge Mondello, l'estate firmata IQOS

Una delle località balneari più note della Sicilia, la meravigliosa Mondello, ospiterà fino al 26 luglio l’IQOS Lounge estiva in viale Regina Elena 73. Una location pensata per far scoprire ai fumatori adulti l’universo IQOS tra sole, mare e, soprattutto, voglia di novità.

Fra le ville in stile liberty e l’azzurro cristallino del mare, fra le grotte da scoprire e il rumore di onde e risate, l’IQOS Lounge di Mondello è collocata in un angolo di paradiso a pochi minuti da Palermo. Un luogo reso famoso dai versi e dai racconti del grande Goethe.

Una tappa imperdibile

La spiaggia di Mondello è la scelta più ambita dai palermitani, perché incastonata fra il Monte Pellegrino e il Monte Gallo, che fanno da cornice “verde” all’arenile bianco e al mare turchese. Durante l’anno si può godere della sua bellezza solitaria e selvaggia, mentre nei mesi estivi il luogo si trasforma, accogliendo turisti da tutto il mondo. Già all’epoca dei “Grand Tour” – gli ottocenteschi viaggi di formazione – questo gioiello siciliano era tappa obbligatoria per gli spiriti romantici di tutta Europa.

Non possiamo sapere con quale sguardo Johann Wolfgang Goethe osservò la spiaggia di Mondello. Ne rimase, però, così affascinato che nel suo Viaggio in Italia descrisse il Monte Pellegrino come “il più bel promontorio del mondo”. Quasi in cima al monte, inoltre, sorge il Santuario di Santa Rosalia, all’interno del quale dimorano i resti della patrona di Palermo e dove campeggia, tra le altre epigrafi, il ricordo di quel viaggio di Goethe a Palermo, che ebbe inizio il 2 aprile 1787.

Da non perdere, poi, lungo la spiaggia di Mondello, la visita all’antico stabilimento balneare Charleston (in stile liberty e art nouveau), progettato dall’architetto Rudolf Stualker. Una curiosità: doveva sorgere nella città di Ostenda, in Belgio, ma venne realizzato, invece, nella località di Mondello perché molto più bella. Così, dal 15 luglio del 1913, ha aperto i battenti per turisti, curiosi e palermitani. Infine, simmetricamente opposto al Monte Pellegrino, il Monte Gallo ospita una riserva naturale che arriva fino al mare e si sviluppa lungo la costa toccando la suggestiva spiaggia di Barcarello.

IQOS Lounge in una delle location più suggestive della Sicilia

In questa estate palermitana l’IQOS Lounge sarà a completa disposizione di tutti i fumatori adulti che vorranno provare un’alternativa alla sigaretta, e di chi invece già conosce IQOS ma vuole scoprire la nuova versione 2.4 Plus, ancora più smart e veloce (anche nell’edizione limitata Pink & Blue).

Una location accogliente e suggestiva, dove fermarsi e rilassarsi nello splendido dehors. Uno spazio dove vivere al 100% la nuova esperienza di consumo del tabacco. IQOS, infatti, scaldando il tabacco senza bruciarlo, elimina il fumo e la cenere, rilasciando un odore meno persistente.

E, per vivere un’estate senza pensieri, è sicuramente un ottimo inizio!

IQOS e Diego Della Palma: bellezza e cambiamento

IQOS e Diego della Palma: bellezza, cambiamento e un futuro senza fumo

Diego Dalla Palma è forse il nome più famoso nel mondo beauty. Un nome di fama internazionale, che tutte le dive e le donne comuni conoscono.
E martedì 29 maggio, presso la Galleria della Meridiana di Palazzo Sassoli a Bologna, è stato protagonista del talk organizzato da IQOS sul tema Beauty Trends and Make-Up Evolution.

Il make up artist di Enego ha messo a disposizione del pubblico la sua esperienza e profonda conoscenza del mondo della bellezza. Un’occasione per raccontare come il make up si è evoluto dagli anni Ottanta fino a oggi. Ma anche una giornata per parlare di tendenze, di novità in campo cosmetico, di consapevolezza nei consumi e di come alcuni agenti esterni mettano a dura prova la naturale bellezza della pelle. Ricordiamoci che il New York Times ha definito Dalla Palma “il profeta del make up made in Italy”.

INNOVAZIONE E BEAUTY TREND

“Il motivo che mi ha spinto ad accogliere l’invito di IQOS” – afferma Diego – “è la convinzione che l’innovazione sia un tema importante e naturalmente condiviso anche nel mondo del make up. Elemento determinante nell’evoluzione dei beauty trend”.

Lui, riconosciuto innovatore nel settore della cosmetica, ha raccontato la sua idea di bellezza, svelando al pubblico presente quali sono gli errori commessi più frequentemente dalle donne. Primi tra tutti, l’omologazione a dei canoni troppo comuni e l’imitazione dello stile e della bellezza altrui.
Come testimonianza del suo pensiero, ha parlato della bellezza non convenzionale di donne come Maria Callas e Rossy De Palma, musa di Pedro Almodovar. Ma anche di donne game changer con una bellezza rafforzata dal loro essere innovatrici, come Madonna, Frida Kahlo, Lady Diana e Grace Jones, ad esempio. Ma l’elenco potrebbe continuare a lungo.

L’anticonformismo e l’importanza del game changing sono anche alla base della vision di Philip Morris International che ha creato IQOS. Il sistema rivoluzionario, d’altronde, scalda il tabacco senza bruciarlo.

IQOS E BELLEZZA

Oltre al mero cattivo odore, che può diminuire la gradevolezza della presenza in pubblico, esistono infatti anche altri segnali ben visibili dei danni prodotti dal fumo. Un esempio è la perdita della lucentezza della pelle o l’ingiallimento di dita e denti, che possono penalizzare l’estetica di una persona. In Italia il fumo interessa più di 11 milioni di persone.Poco meno della metà sono donne. Pur coscienti di queste problematiche, il più delle volte non vogliono rinunciarvi.

Diego Dalla Palma ha sottolineato, durante il talk, come anche l’odore di una donna sia un fattore importantissimo della bellezza femminile. Fattore troppo spesso trascurato dalle fumatrici.

La dottoressa Adele Sparavigna, presidente dell’Istituto di ricerca in Dermatologia Derming di Milano, ha affiancato il make up artist durante l’incontro. Una ricerca da lei condotta, infatti, ha dimostrato gli effetti positivi per la pelle del volto derivanti dallo smettere del tutto di fumare.

Per contribuire a risolvere il problema e con lo scopo di promuovere un futuro senza fumo, Philip Morris International ha investito nella ricerca scientifica che ha portato allo sviluppo di alternative.

Proprio un recente studio ha inoltre dimostrato come i denti umani e le resine dentali più utilizzate, esposti al vapore di IQOS per 3 settimane, presentino significativamente meno macchie rispetto ai denti esposti a una sigaretta tradizionale. Infine, un sondaggio condotto in Italia ha evidenziato le opinioni dei fumatori che sono passati a IQOS. Il 79% si sente più a proprio agio ad avvicinarsi alle persone rispetto a quando fumava sigarette. L’80%, inoltre, ha affermato che il proprio alito ha un odore meno spiacevole.

Una vera rivoluzione positiva, quindi, per la quotidianità e l’estetica di fumatrici e fumatori adulti.

Alternativa alla sigaretta? Oggi si può con un IQOS Coach al proprio fianco

Alternativa alla sigaretta_Cambia in meglio Stories_Luigi IQOS Coach

Luigi è uno sportivo. Pratica ciclismo ogni giorno, d’inverno scia e, quando può, parte in sella alla sua moto, “la sua seconda donna”, come dice lui. Nell’ultimo viaggio ha percorso il Sud della Turchia fino al deserto del Sahara. Ogni volta torna però nella sua adorata Napoli, dove per lavoro e passione fa l’IQOS Coach Leader, ovvero guida un team di Coach per supportare coloro che cercano una valida alternativa alla sigaretta. Incuriositi ci siamo fatti spiegare perché il suo lavoro sia importante per chiunque intraprenda una storia di cambiamento con IQOS.

Luigi non ha dubbi quando ci parla del suo lavoro. La sua storia inizia nel settembre del 2016 quando decide di provare IQOS, come alternativa alla sigaretta. E’ talmente entusiasta dell’esperienza di utilizzo che da subito abbandona le “vecchie bionde”. Si rende conto che la gestualità rimane la stessa, e in più scompaiono il fumo e la cenere, così come l’accendino e il posacenere. Anzi dice: “Per la prima volta ho avuto la possibilità di gustare il tabacco nella sua essenza. Poi finalmente non sentivo l’odore delle sigarette che ho sempre detestato sia in auto, sia sui vestiti.”.

5 mesi dopo, nel gennaio 2017, Luigi entra nel team degli IQOS Coach della sua zona. Dopo appena un anno, gestisce un team di 27 coach come leader. In questo veloce e intenso percorso di crescita a spingerlo è la convinzione di lavorare “per un progetto lungimirante, per qualcosa a lungo termine che cambierà la storia del tabacco convenzionale”. Luigi è un fervente sostenitore della missione PMI per un futuro senza fumo. Se ne sente così parte attiva che ammette con la sua calorosa verve partenopea “lavorare come IQOS coach è come indossare la maglia del cuore di una squadra”.

Quando gli abbiamo chiesto di spiegarci cosa fa un IQOS Coach non ha dubbi: assistere i clienti fin dal primo momento in cui entrano in contatto con IQOS.

Luigi spiega “il compito di un Coach è incuriosire il fumatore che approccia il prodotto, capire cosa lo spinge a provare IQOS, perché voglia trovare un’alternativa alla sigaretta, mostrare accuratamente come funziona il sistema”. Per lui è fondamentale “assistere il consumatore passo dopo passo”, soprattutto nella prima settimana.

Il giorno 0 in cui Luigi consegna il tester di prodotto la prima raccomandazione è quella di non utilizzare sigarette nel periodo in cui usano IQOS. Solo col consumo esclusivo infatti è possibile percepire fin da subito tutti i vantaggi di IQOS come valida alternativa alla sigaretta, ovvero del gustare il tabacco scaldato e non bruciato. E poi, attraverso un contatto costante sia di persona che telefonico, un IQOS Coach fornisce un supporto attivo continuo per spiegare il funzionamento e la procedura di pulizia del dispositivo, dispensando trucchi e consigli per avere un esperienza ottimale con IQOS.

Questa è una premessa essenziale perché ogni storia di cambiamento abbia inizio. E, nell’ultimo anno, Luigi ne ha vissute tante, pieno di entusiasmo e soddisfazione. Perché molti dei fumatori adulti che ha seguito sono diventati essi stessi ambasciatori della rivoluzione per un futuro senza fumo. E ai futuri coach come ai ragazzi del suo team consiglia di avere “empatia, un buon senso dell’organizzazione, molta pazienza e professionalità”.

La vera innovazione offerta da IQOS secondo Luigi è che crea continuità con le sigarette perché rimane la gestualità, ma allo stesso tempo si eliminano i lati negativi del consumo tradizionale del tabacco attraverso la combustione. Come l’odore per esempio. A riguardo dice “Le sigarette non emanano di certo un profumo pari a Chanel n° 5. Anzi, l’odore rimane sulle mani, capelli, vestiti e ne risente anche l’alito. Con IQOS l’odore si percepisce però non persiste nell’aria. Se uso IQOS la mia ragazza non lo percepirà!”. Di IQOS Luigi ama anche il design, lo definisce “un oggetto bello, di tendenza, piacevole al tatto”. I suoi 3 aggettivi per descriverlo? “Trendy, pratico, Smart”.