IQOS e innovazione ai piedi del Vesuvio

Napoli è innovazione con IQOS

Quando si parla di innovazione la mente va subito alla Silicon Valley e ai giganti del web. IQOS, invece, evento dopo evento, è la prova che l’innovazione è più un modo di pensare e agire. L’innovazione che abbraccia ogni campo della nostra vita sociale e culturale. Lo ha dimostrato anche durante la Summer Night presso l’Embassy di Napoli.

La sera del 11 luglio sulla bellissima terrazza del ristorante stellato Palazzo Petrucci, un’elegante location del quartiere Posillipo, che si affaccia sul golfo di Napoli. 300 ospiti, tra attori, imprenditori e professionisti del settore, si sono incontrati per vivere un’esperienza insolita e coinvolgente. Per l’occasione, infatti, IQOS ha pensato a un modo originale e divertente per fare sperimentare ai suoi invitati l’innovazione a 360°. Un viaggio originale che dal mondo della fotografia li ha portati a quello dei social engagement, del food e della musica.

La serata, tappa dopo tappa

Il viaggio nel fantastico mondo della tecnologia e dell’innovazione è iniziato al tramonto. Il cocktail di benvenuto, ha dato infatti il via alla serata, per poi proseguire con la prima tappa di questo affascinante percorso, la fotografia. Più di 40 ospiti hanno avuto modo di testare per la prima volta l’OrcaVue.  La fotocamera, di ultima generazione, grazie a una tecnologia brevettata, permette di registrare straordinari video-selfie a 360°. La location si è magicamente trasformata in un set cinematografico, dove registi in erba si sono divertiti a scoprire tutti gli effetti speciali di questo modello all’avanguardia.

La seconda tappa del percorso ha portato gli invitati nel mondo del food, con un momento di tasting experience. Per l’occasione, lo chef del ristorante Lino Scarallo (stella Michelin e IQOS user) ha realizzato un interessante show cooking.  L’evento ha stupito gli invitati con prelibati finger cotti a bassa temperatura.
La temperatura è, infatti, uno dei temi più cari a IQOS, dal momento che il dispositivo elettronico utilizza il rivoluzionario sistema Heat Control Technology.  La tecnologia sviluppata da Philip Morris International, scalda il tabacco fino a 350 °C senza bruciarlo. Il sistema permette così di non produrre fumo, né cenere e di rilasciare un odore meno persistente rispetto al fumo della sigaretta.

La terza tappa è stata quella dedicata alla musica con l’incredibile esibizione della Relight Orchestra.  Una performance fuori dal comune, dal sapore futurista, in cui singolari strumenti acustici ed elettronici hanno dato vita a un mix di suoni stupefacente. Fulcro della serata è stato Mark Lanzetta, che ha suonato una particolare arpa elettronica sfiorando i raggi laser che emetteva.

La conclusione del tour

Il tour si è concluso con la quarta tappa portando i partecipanti nell’universo del social engagement. Qui gli ospiti hanno scoperto le meraviglie del backdrop interattivo, sul quale ognuno ha provato a scrivere pensieri, stati d’animo o semplici messaggi. La serata è poi proseguita con la musica di Tommy Vee che si è esibito in uno spettacolare DJ set.