IQOS MASTER STYLE: premiato il sofisticato designer Daniele Carlotta

IQOS MASTER STYLE

IQOS e Vogue Talents celebrano lo stile chic di uno dei talentuosi vincitori di IQOS MASTER STYLE.

Continua il viaggio di IQOS alla scoperta dei designer vincitori dello scouting IQOS MASTER STYLE: a call by Vogue Talents.

Dopo Arthur Arbesser, è la volta di Daniele Carlotta, lo stilista siciliano dal look metropolitano curato in ogni dettaglio, che ha ereditato la passione per la moda dalla madre, commerciante di tessuti pregiati.

Fortemente legato al mondo dell’arte e dell’architettura, dal 2005 propone originali creazioni dallo stile sartoriale ed elegante nel suo atelier al centro di Milano. A due passi dal quadrilatero del lusso e della moda. Nel 2011 debutta con la sua prima collezione, mentre già nel 2013 viene selezionato per “The Vogue Talent Corner”.

L’estetica di Carlotta stupisce fin dalle sue prime creazioni grazie a un equilibrio ricercato tra il buon gusto italiano, la sapienza artigianale e la profonda sensibilità per l’arte.

Il designer esprime una visione prêt-à-porter che coniuga tessuti di finissima qualità, silhouette impeccabili e dettagli-gioiello ad alto impatto visivo.

Il concept proposto per IQOS MASTER STYLE, accolto con grande entusiasmo dalla giuria, si sviluppa “da un viaggio verso l’arte contemporanea”, racconta lo stesso Carlotta.

Le due bag presentate nello scouting rievocano infatti in termini di linee e cromie l’immaginario rigoroso ed essenziale di Kazimir Malevich, pioniere dell’astrattismo geometrico e delle avanguardie russe.

Per la cover invece lo stilista ha optato per una scelta più sofisticata, riproducendo l’elegante facciata di un hotel di Parigi da lui stesso fotografato.

L’eccellente tocco creativo di Daniele Carlotta si esprime anche nell’accurata scelta dei materiali. Di particolare pregio la pelle di saffiano, selezionata per le bag.

Si tratta, infatti, di una tipologia pregiata di pelle di vitello “graffiata”, particolarmente morbida e resistente, impiegata prevalentemente per la produzione di articoli di lusso.

Infine, nel video lo stilista racconta le sue creazioni, dominate da contrasti in termini di materiali, geometrie e colori. La parola d’ordine è riconoscibilità: IQOS da sempre incoraggia la voglia di distinguersi, di emergere, di essere sempre – dentro e fuori – game changer.

IQOS e Style Magazine raccontano i Game Changer

IQOS e Style Magazine raccontano i game changer

Il 16 ottobre si è svolto il primo degli incontri firmati IQOS e Style Magazine dedicati all’effetto rivoluzionario dei game changer.

Legati dalla comune vocazione per l’innovazione e lo stile, IQOS e Style Magazine, il mensile de Il Corriere della Sera, hanno dato vita a “Style Talking – The Game Changers“, una serie di 3 interessanti appuntamenti ospitati nelle IQOS Embassy di Roma e Milano.

Gli appuntamenti sono dedicati appunto ai game changer. Sono coloro che grazie a intelligenza e creatività sono riusciti a rivoluzionare il proprio ambito di riferimento.  Riuscendo al contempo a mantenere intatto il senso della tradizione.

Personaggi in grado di cambiare le regole del gioco, aprendo prospettive inimmaginate. Sono questi i Game Changer, capaci di offrire un’anteprima sul futuro, senza dimenticare ciò che è stato. Mostrano un percorso da intraprendere per rivivere la storia, ma da un nuovo punto di vista.

Proprio come IQOS sta facendo con il mondo del tabacco: ne rispetta l’essenza, trasferendola però in una nuova dimensione. Scaldando e non bruciando il tabacco, IQOS ne restituisce il gusto autentico a chi lo prova.

Lo scorso 16 ottobre nell’IQOS Embassy di Milano si è svolta la prima serata dedicata alla fotografia e presieduta da Giovanni Gastel, autore di celebri scatti del mondo della pubblicità, della moda e di ritratti di celebrità.

Basta una rapida occhiata al suo portfolio online per individuare alcune famose immagini.

Presidente onorario dell’Associazione Fotografi Italiani Professionisti, è membro permanente del Museo Polaroid di Chicago. Nel 2002 Gastel ha ricevuto l’Oscar per la fotografia nell’ambito della manifestazione La Kore Oscar della Moda.

Dal suo quartier generale di Milano, tiene viva la sua passione per la poesia e porta avanti un’interpretazione della fotografia al di fuori degli schemi.

Davanti alla platea milanese, si sono alternati insieme a lui nel racconto il direttore di Style, Alessandro Calascibetta e il semiologo docente universitario Ugo Volli. A moderarli, un’altra figura di riferimento nel settore, Denis Curti, direttore de Il Fotografo e curatore di mostre.

IQOS e Style Magazine presentano i Game Changer della moda

I Game Changer della moda IQOS e Style Magazine

Secondo appuntamento con gli incontri targati IQOS e Style Magazine: dopo la fotografia, si è parlato del mondo dello stile e del design.

Se c’è un ambito al quale da sempre viene riconosciuto il ruolo di game changer è il settore della moda.

Proprio per questo, il tema non poteva certo mancare nella serie di eventi intitolati “Style Talking – The Game Changers” realizzati da IQOS in collaborazione con Style Magazine, mensile de Il Corriere della Sera.

Dopo il primo appuntamento, che ha esplorato il fertile terreno della fotografia, il 7 novembre alla IQOS Embassy di Milano si è discusso di moda con Alessandro Sartori, direttore artistico Ermenegildo Zegna, e Michele Ciavarella, caporedattore moda di Style, moderati da Alessandro Calascibetta, direttore di Style.

In un contesto al quale viene richiesto per natura di essere un passo avanti, come per gli stilisti, può sembrare più semplice che i protagonisti rivestano il ruolo dei game changer. Con questa riflessione Ciavarella lancia l’esca sul dibattito, ricordando l’origine stessa del termine moda. Moda è l’abbreviazione di “à la moderne”, programma con cui il Re Sole salì al trono.

Eppure, il nesso tra fashion e possibilità di essere dei game changer non è così diretto. Si tratta, spiega Sartori durante la serata, di “una tensione continua a cercare il nuovo”, a trovare soluzioni che possano raccontare i tempi che cambiano.  È anche vero, però, che moda e design devono spesso sposarsi con aziende “tradizionali”. E per tradizione, in molti casi, si intenda anche un certo classicismo che è diventato famoso proprio in quanto tale. È lì che il gioco si fa interessante, perché è lì che cambiarne le regole rappresenta una vera innovazione.

Questo fanno i game changer: con intelligenza e creatività rivoluzionano mondi di riferimento.

Sempre mantenendo intatto il senso della loro storia ed offrendo punti di vista mai considerati prima.

Questo sta facendo IQOS nel settore del tabacco, rispettandone la tradizione, ma allo stesso tempo amplificandone l’essenza in una nuova, rivoluzionaria dimensione.

IQOS ART TALKS: Guido Talarico e la contemporary art

Guido Talarico e la contemporary art all’IQOS Embassy di Roma

L’arte contemporanea all’IQOS Embassy di Roma raccontata da Guido Talarico. L’editore di Inside Art, ha coinvolto i presenti in un viaggio attraverso la carica innovativa dell’arte.

Il ciclo di appuntamenti si è aperto nella splendida cornice dell’IQOS Embassy di Roma in via Margutta, la celebre strada degli artisti nel centro storico della capitale. Una location semplicemente suggestiva. Appena varcata la soglia dell’Embassy infatti si ha la sensazione di essere entrati in uno spazio-tempo altro, in un luogo non convenzionale. Protetti dalla natura rigogliosa protagonista degli interni, stupiti delle geometrie dei moduli Plyfix Tetrapod posti a ridosso delle pareti, rapiti dalle opere di Azuma Makoto che vestono lo spazio, tutto accoglie e coinvolge.

Talarico ha tenuto un interessante speech sull’evoluzione della figura dell’artista attraverso il tempo e il suo profondo legame con l’innovazione. Nell’arte classica l’artista si limitava a raccontare le gesta dei grandi conquistatori. Con l’età moderna prima e contemporanea poi, molto è cambiato. Gli artisti hanno compreso di dover “andare oltre”. Di dover superare i propri limiti, anche modificando il proprio linguaggio, mettendosi al servizio del pubblico per ispirarlo a fare lo stesso.

L’intervento di Talarico ha coinvolto tutti i presenti con la sua riflessione sul rapporto simbiotico tra l’arte contemporanea e l’innovazione.

Ha guidato l’audience in un excursus attraverso diversi periodi artistici ed opere di grandi esponenti. Esponenti che hanno dato uno scossone alla loro contemporaneità, riuscendo poi ad influenzare ed ispirare le generazioni future.

Un caso eclatante è quello di Lucio Fontana che è stato oggetto di numerose critiche per il suo Concetto Spaziale e le ormai indiscutibilmente celebri tele monocromatiche squarciate. Ma cosa voleva dire l’artista con un’opera tanto semplice quanto difficilmente replicabile? Nella vita umana non c’è nulla di inviolabile, e quindi di immutabile.

Un altro esempio è l’artista Martin Creed, che con l’opera/installazione ON/OFF coinvolge il pubblico in un gesto quotidiano. Quello dell’accendere e spegnere un semplice interruttore. Evidenzia quanta poca attenzione prestiamo ad una singola azione, che invece potrebbe essere rivoluzionaria.

Talarico ricorda infine che l’arte ha bisogno di mecenati che la sostengano e la portino così all’attenzione di un pubblico più grande. È celebre il caso dell’artista contemporaneo Stingel, la cui arte è esplosa grazie all’acume di un importante gallerista.

Anche per questo IQOS vuole contribuire attivamente al sostegno e alla valorizzazione dei progetti artistici in virtù del suo intrinseco legame con l’innovazione. Oggi abbiamo il privilegio di assistere al primo passo di Philip Morris International verso il futuro, con un progetto che è destinato a rivoluzionare la vita di milioni di persone, come la più potente delle correnti artistiche.

IQOS mette in mostra i Game Changer con la collezione “Faces and Lights” del fotografo Antoine Le Grand

Alle IQOS Embassy di Roma e Torino in mostra Antoine Le Grand

L’artista ha ritratto una serie di celebri IQOS user, cimentandosi anche con lo still life: la mostra nelle IQOS Embassy di Roma e Torino.

L’attitudine di IQOS a circondarsi di game changer ormai è un dato di fatto. Questa volta si tratta di un rivoluzionario della fotografia, Antoine Le Grand, che ha celebrato IQOS con il progetto intitolato “Faces and Lights”. Si tratta di una serie di fotografie realizzate appositamente per i concept store di IQOS.

Le immagini sono state scattate dall’artista, che è stato capace, come ogni game changer che si rispetti, di segnare una svolta nella sua disciplina, nel corso di un soggiorno a Roma. Grazie al suo lavoro Le Grand, classe 1956, si conferma un ritrattista dalle grandi capacità – nella sua carriera ha immortalato molti grandi artisti, da Iggy Pop a David Lynch, da Al Pacino ad Harrison Ford: “Il ritratto è un punto interrogativo posto su una persona. Per questo motivo, non provo mai a penetrare il mistero, ma a metterlo in evidenza. Mi piace rivelare una certa assenza nella presenza, un silenzio divertito ed elegante” ha raccontato.

Il fotografo ha ritratto una serie di IQOS user che hanno abbracciato la visione di un futuro senza fumo.

Per l’occasione, l’artista si è cimentato anche con la fotografia still life, dopo aver ammirato sia la tecnologia che la linea di design del prodotto, che descrive con approccio poetico. “IQOS è iconico ed elegante. Galleggia come uno shuttle nello spazio, lasciando forze e vibrazioni luminose. Essendo un ritrattista, fotografare immagini di nature morte è un esercizio eccitante e meticoloso. IQOS appartiene a me solo per un breve istante, e devo giocarci. Arte, scienza e tecnologia creano la fotografia”, ha detto Le Grand che ha pubblicato sulle più importanti testate internazionali, da Libération e Le Monde fino ai magazine Vogue, Vogue Hommes, Glamour, Vanity Fair, The New Yorker, G.Q, Elle e molti altri.

La sua visione, resa materia attraverso gli scatti, è stata presentata in anteprima con due vernissage il 28 e il 30 novembre 2017 rispettivamente nelle Embassy di Roma e Torino. Qui le opere restano esposte per il pubblico in modo permanente nella cornice dei prestigiosi spazi IQOS. Nelle Embassy innovazione ed eccellenza emergono in ogni dettaglio e in cui qualità della vita e ricerca artistica di alto livello convivono simbioticamente.

Le Embassy vanno in ferie per qualche giorno, ma IQOS resta sempre con voi

IQOS non va mai in vacanza

Il mondo IQOS è sempre pieno di novità: prima di imbracciare il trolley, scopritele tutte.

IQOS viene in vacanza con voi… questo lo sapete. Una piccola pausa invece verrà concessa alle IQOS Embassy. Dal 10 al 23 agosto infatti, resteranno chiusi al pubblico i luoghi che rappresentano il cuore dell’universo IQOS a Roma, Milano, Torino e Bologna.

Una buona notizia però prima di salutarci: fino al 9 agosto infatti in tutte le Embassy tutti i consumatori registrati al sito con un codice IQOS associato potranno acquistare un holder e / oppure un charger a soli 20 euro nei colori bianco e blu notte. L’iniziativa non è cumulabile con altre in corso, è soggetta a limitazioni, ogni cliente ha diritto a quattro unità ed è da ritenersi attiva fino a esaurimento scorte.

Altra buona notizia: se le IQOS Embassy chiudono per qualche giorno, altri punti vendita hanno già aperto le loro porte nelle migliori mete di villeggiatura dell’estate restando sempre aperte, anche la sera. Una delle più recenti inaugurazioni è quella di Otranto. Dal 2 al 27 agosto chi visiterà la città troverà, sul Lungomare degli Eroi, una temporary Lounge studiata ad hoc per la bella città pugliese. Altri IQOS Lounge aspettano chiunque voglia visitarli anche a Porto Cervo, Milano Marittima, Forte dei Marmi e Santa Margherita Ligure e Riccione.

Non bisogna dimenticare l’Assistenza Espressa, uno dei servizi più graditi, che resta invece sempre attivo chiamando il numero verde gratuito 800-226042. L’assistenza è immediato e, se necessario, è possibile richiedere un IQOS sostitutivo gratuitamente entro tre ore nelle aree coperte dal servizio.

La nuova temporary Lounge di IQOS a Otranto

IQOS apre una temporary lounge Otranto

IQOS ad Otranto: nel cuore della città salentina uno spazio da sogno per conoscere il mondo IQOS. Dal 2 al 27 agosto chi visita la città troverà, sul Lungomare degli Eroi, anche un IQOS Temporary Lounge.

Il colpo d’occhio sarà notevole e non passerà sicuramente inosservato per tutti colore che visiteranno Otranto. L’ IQOS Lounge si estende per 120 mq, di cui 40 mq al chiuso con pareti in vetro e 80 mq di posto all’aperto. I due ambienti sono strutturati in modo da conservare una continuità di linee e quindi anche di esperienza per chi li attraversa.

Siamo ormai lontani dalle atmosfere gotiche de “Il castello di Otranto”, il romanzo di Horace Walpole (dopo tutto, era la seconda metà del Settecento). Nella città salentina che affaccia sull’Adriatico resta l’eco delle tante popolazioni che l’hanno attraversata e delle culture di cui si è riempita. L’ondata di turismo che ha fatto risorgere le coste pugliesi da qualche anno a questa parte, anche quest’anno affollerà il tacco d’Italia.

Un esperimento innovativo per questa città, considerata da molti la perla del Salento. La sua posizione (è la città più ad est d’Italia) le ha portato numerosi vantaggi nel corso dei secoli. L’ha resa anche una preda ambita dalle numerose civiltà affacciate sul Mediterraneo. Le vie di Otranto sono state calpestate da Greci, Bizantini, Normanni e Turchi, popoli che hanno conquistato la città. L’hanno saccheggiata ma anche ricostruita, lasciando una traccia indelebile del loro passaggio e, di fatto, rendendola così bella, con il suo fascino eterno.

Visto che il mare della Puglia sarà l’attrazione principale, per questo motivo lo shop chiuderà a mezzanotte, concentrando le attività principalmente nel corso della sera.

Oltre 2 milioni di consumatori nel mondo hanno già scelto IQOS

Iqos oltre 2 milioni di fumatori ci hanno scelto nel mondo

Se dovete partire, preparate le valigie tranquilli: IQOS è già arrivato in moltissimi Paesi, ecco quali.

IQOS goes global. Il decennio di ricerca e sviluppo condotti a Neuchâtel e Singapore hanno generato una rivoluzione che sta prendendo piede in tutto il mondo. Partendo dall’Italia e dal Giappone (dove sta registrando ottimi risultati), il cambiamento riscuote successo in tutti i Paesi in cui è stato già commercializzato. Visto il gradimento riscontrato dai consumatori quindi, IQOS si sta rapidamente diffondendo in tutto il mondo. Sono già 2 milioni i fumatori adulti che hanno scelto di passare ad IQOS e condividono la visione di un mondo senza fumo, alternativo alle sigarette.

La buona notizia, per tutti loro, è che IQOS ha già ampliato i suoi confini ed è molto probabile che coincidano con le mete delle vacanze. Attualmente il prodotto, destinato a cambiare il futuro del fumo, è stato lanciato oltreoceano in Canada e in Colombia. È presente anche in moltissimi paesi europei ed extraeuropei, quali: Danimarca (viva il design), Francia (ah, la France!), Germania (dove il futuro non manca mai), Grecia (tuffetto?), Lituania, Monaco, Olanda, Polonia, Portogallo, Romania, Serbia, Spagna, Svizzera, Ucraina, e Regno Unito (perché lo stile serve sempre).

Ma anche in Asia: lo troviamo in Russia, Israele (la nuova Silicon Valley), Kazakistan e in Africa nello stato del Sud Africa. “Stiamo ricevendo una risposta molto forte da parte dei consumatori dei Paesi in cui stiamo commercializzando IQOS – ha detto recentemente Eugenio Sidoli, presidente Philip Morris Italia, in un’intervista – questo successo ci ha incoraggiato a promuovere una rivoluzione a livello mondiale: vogliamo che i prodotti senza fumo rimpiazzino le sigarette nel più breve tempo possibile, a beneficio dei fumatori adulti, della società e anche della nostra azienda”.

La diffusione globale di IQOS sta già avvenendo.

Proprio questa commercializzazione rappresenterà una comodità in più per chi ha già preparato il trolley (o sta per farlo). Secondo la nuova sezione del motore di ricerca viaggi Kayak, le tendenze si mescolano equamente tra mete estere (sia Spagna che Grecia) e italiane. Le buone notizie infatti riguardano anche gli utenti della Penisola. Chi stesse pensando di restare entro i confini nazionali deve sapere che nuovi spazi stanno aprendo proprio ora, con particolare attenzione al Sud. IQOS infatti arriverà in tre città meridionali: a Bari con un IQOS Boutique, a Napoli con una IQOS Embassy e anche nel comune più ad oriente d’Italia: la bellissima città di Otranto, dove aprirà una esclusiva temporary Lounge.

Nessun problema dunque per chi si stesse ponendo la domanda più ovvia: “Lo troverò all’estero?”. La risposta è affermativa… si parte!

IQOS: la rivoluzione nella vita di tutti i giorni

IQOS facilita la vita di tutti i giorni

Con IQOS Philip Morris porta la rivoluzione dei piccoli gesti nella vita di tutti i giorni.

È ormai raro assistere alla classica scena che per anni ha visto famiglie in auto con uno o entrambi i genitori viaggiare tranquilli nell’abitacolo con la sigaretta tra le dita. Anche nel tempo libero, difficilmente ci si imbatte in nuvole di fumo all’ingresso nei locali. L’attenzione generale si è alzata: basta pensare all’accortezza di chi vuole evitare di arrecare disturbo ai vicini di tavolo, giusto per fare un esempio. Con IQOS, Philip Morris International si è impegnata a progettare un futuro senza fumo nè cenere.

La ricerca ha fatto passi da gigante in questa direzione, dando vita a nuove soluzioni sempre più in linea con la qualità della vita contemporanea e con trend e abitudini sempre nuovi.

Nei circa quindici anni di sperimentazione nei centri di ricerca e sviluppo in Svizzera e Singapore per lo sviluppo e la validazione scientifica di IQOS. Tra i principali obiettivi, individuare gli aspetti che peggiorano, passo dopo passo, la quotidianità delle persone e, proprio su questi, intervenire. Primo esempio tra tutti, l’odore persistente. Mani, capelli, bocca, abiti.

Grazie alla l’HeatControl™ Technology, infatti, IQOS non brucia, emette vapore. Questo significa che chi lo usa sentirà meno odore intorno e su di sé.

Non va dimenticato, poi, il carattere “sociale” di IQOS. Producendo meno odore delle sigarette, è più probabile l’uso di IQOS dia meno fastidio alle persone circostanti. Vista la stagione, un altro esempio di comodità d’uso è in spiaggia o in piscina, dove può essere utilizzato senza disperdere cenere e fumo fastidioso. E, in aggiunta, gli stick di ricarica di IQOS, una volta terminati, si possono gettare tranquillamente nella spazzatura comune.

Se siete appassionati di gourmet e vi cimentate in nuove ricette ai fornelli, l’assenza di cenere e di fumo può giocare a vostro favore. Girellare in cucina, senza dover badare alla cenere e al fumo, garantisce una maggior pulizia negli spazi nei quali è necessario fare particolare attenzione.

Fumo e cenere addio!

IQOS MASTER STYLE. 5 vincitori, un’opportunità unica. Fino al 21 luglio.

IQOS MASTER STYLE al via

La data di scadenza per iscriversi ad IQOS MASTER STYLE si avvicina, non lasciarti sfuggire questa occasione!

Visibilità su Vogue Italia e vogue.it, la possibilità di esporre il proprio lavoro in tutte le IQOS Embassy e far conoscere il proprio talento a una giuria di esperti dello stile, oltre a un consistente premio in denaro. Queste le opportunità cui possono aspirare gli iscritti ad IQOS MASTER STYLE – a call by Vogue Talents, il progetto che premia i nuovi talenti nel campo del design e della moda.

La Portfolio Review ha accolto studenti e designer affermati in una serata di incontro e confronto con le star del settore. Ora la data di scadenza per le iscrizioni è sempre più vicina.

Il 21 luglio infatti è l’ultima occasione per inviare la propria candidatura con la proposta grafica ideata. Possono partecipare al concorso tutti i designer professionisti con almeno una collezione alle spalle e tutti gli studenti delle accademie di design e di moda. La richiesta è di realizzare una linea di accessori limited edition per IQOS, il rivoluzionario prodotto di Philip Morris per costruire un futuro senza fumo.

Per maggiori informazioni sul concorso e sulle modalità d’iscrizione, leggi l’articolo pubblicato sul sito di Vogue Talents e accedi all’inserto per conoscere tutti i dettagli tecnici. Non perdere questa occasione per far scoprire il tuo talento e dare libero sfogo alla creatività, iscriviti entro il 21 luglio.

Heat up your talent!