IQOS e Diego Della Palma: bellezza e cambiamento

IQOS e Diego della Palma: bellezza, cambiamento e un futuro senza fumo

Diego Dalla Palma è forse il nome più famoso nel mondo beauty. Un nome di fama internazionale, che tutte le dive e le donne comuni conoscono.
E martedì 29 maggio, presso la Galleria della Meridiana di Palazzo Sassoli a Bologna, è stato protagonista del talk organizzato da IQOS sul tema Beauty Trends and Make-Up Evolution.

Il make up artist di Enego ha messo a disposizione del pubblico la sua esperienza e profonda conoscenza del mondo della bellezza. Un’occasione per raccontare come il make up si è evoluto dagli anni Ottanta fino a oggi. Ma anche una giornata per parlare di tendenze, di novità in campo cosmetico, di consapevolezza nei consumi e di come alcuni agenti esterni mettano a dura prova la naturale bellezza della pelle. Ricordiamoci che il New York Times ha definito Dalla Palma “il profeta del make up made in Italy”.

INNOVAZIONE E BEAUTY TREND

“Il motivo che mi ha spinto ad accogliere l’invito di IQOS” – afferma Diego – “è la convinzione che l’innovazione sia un tema importante e naturalmente condiviso anche nel mondo del make up. Elemento determinante nell’evoluzione dei beauty trend”.

Lui, riconosciuto innovatore nel settore della cosmetica, ha raccontato la sua idea di bellezza, svelando al pubblico presente quali sono gli errori commessi più frequentemente dalle donne. Primi tra tutti, l’omologazione a dei canoni troppo comuni e l’imitazione dello stile e della bellezza altrui.
Come testimonianza del suo pensiero, ha parlato della bellezza non convenzionale di donne come Maria Callas e Rossy De Palma, musa di Pedro Almodovar. Ma anche di donne game changer con una bellezza rafforzata dal loro essere innovatrici, come Madonna, Frida Kahlo, Lady Diana e Grace Jones, ad esempio. Ma l’elenco potrebbe continuare a lungo.

L’anticonformismo e l’importanza del game changing sono anche alla base della vision di Philip Morris International che ha creato IQOS. Il sistema rivoluzionario, d’altronde, scalda il tabacco senza bruciarlo.

IQOS E BELLEZZA

Oltre al mero cattivo odore, che può diminuire la gradevolezza della presenza in pubblico, esistono infatti anche altri segnali ben visibili dei danni prodotti dal fumo. Un esempio è la perdita della lucentezza della pelle o l’ingiallimento di dita e denti, che possono penalizzare l’estetica di una persona. In Italia il fumo interessa più di 11 milioni di persone.Poco meno della metà sono donne. Pur coscienti di queste problematiche, il più delle volte non vogliono rinunciarvi.

Diego Dalla Palma ha sottolineato, durante il talk, come anche l’odore di una donna sia un fattore importantissimo della bellezza femminile. Fattore troppo spesso trascurato dalle fumatrici.

La dottoressa Adele Sparavigna, presidente dell’Istituto di ricerca in Dermatologia Derming di Milano, ha affiancato il make up artist durante l’incontro. Una ricerca da lei condotta, infatti, ha dimostrato gli effetti positivi per la pelle del volto derivanti dallo smettere del tutto di fumare.

Per contribuire a risolvere il problema e con lo scopo di promuovere un futuro senza fumo, Philip Morris International ha investito nella ricerca scientifica che ha portato allo sviluppo di alternative.

Proprio un recente studio ha inoltre dimostrato come i denti umani e le resine dentali più utilizzate, esposti al vapore di IQOS per 3 settimane, presentino significativamente meno macchie rispetto ai denti esposti a una sigaretta tradizionale. Infine, un sondaggio condotto in Italia ha evidenziato le opinioni dei fumatori che sono passati a IQOS. Il 79% si sente più a proprio agio ad avvicinarsi alle persone rispetto a quando fumava sigarette. L’80%, inoltre, ha affermato che il proprio alito ha un odore meno spiacevole.

Una vera rivoluzione positiva, quindi, per la quotidianità e l’estetica di fumatrici e fumatori adulti.