IQOS a Catania è sulla bocca di tutti: in oltre 2000 hanno abbandonato il fumo di sigaretta passando al futuro

IQOS conquista Catania

A sei mesi dall’apertura dell’IQOS Boutique di Catania,  IQOS ha festeggiato con i 2000 catanesi che hanno scelto di passare esclusivamente ad IQOS. Per il prestigioso traguardo, un dj-set è stato accompagnato dalla voce inconfondibile di Mario Biondi che ha dato lustro alla prima Boutique del Sud Italia.

L’evento “Prima estate senza fumo”, ha regalato una serata unica a quelli che hanno abbandonato la sigaretta tradizionale per passare al prodotto targato PMI. La festa ha avuto inizio nel tardo pomeriggio con due performance artistiche. Prima cinque vignette a tema realizzate e colorate ad acquerello dal vignettista Clastio. Successivamente lo story telling della sand artist Lidia Angelo che, servendosi della sabbia, ha raccontato la storia della nascita di IQOS e i suoi vantaggi rispetto ai prodotti convenzionali.

La musica ha poi preso il sopravvento con l’esibizione del catanese doc Mario Biondi. Un artista di spessore che ha saputo allargare i suoi orizzonti, raggiungendo il successo interpretando e componendo brani soul jazz in lingua inglese. Se IQOS è innovazione non poteva che esserlo anche l’esibizione di questo poliedrico musicista. Mario Biondi ha dato vita a un dj set in cui ha mescolato i suoi caldi virtuosismi vocali alla selezione dei brani alla consolle.

Gli ospiti della serata, fra giornalisti, personalità e IQOS users, erano oltre duecento, per chiudere le danze sul sound della dj di origini greche Stella Kalispera. Per IQOS il grande successo a Catania costituisce un passo importante nella mission di Philip Morris, che è impegnata in una campagna globale per un mondo senza fumo. “Si tratta di un risultato estremamente positivo, – ha commentato Daniel Cuevas, Direttore Reduced-Risk Products per Philip Morris Italia – che da un lato testimonia un grande interesse dei fumatori catanesi nell’innovatività dei prodotti senza fumo, dall’altro rappresenta un’ulteriore conferma del potenziale di IQOS in Italia”.

IQOS è l’avveniristico e rivoluzionario prodotto lanciato da Philip Morris International che scalda e non brucia il tabacco.

Lanciato nel 2014, inizialmente in Giappone e a Milano come città test, IQOS è oggi presente in oltre 27 mercati a livello mondiale, dove ha già incontrato il favore di quasi tre milioni di utilizzatori. I prodotti RRP (Reduced Risk Products) rappresentano oggi la principale scommessa del gruppo Philip Morris International. Un investimento che fa dell’Italia l’apripista a livello mondiale anche da un punto di vista industriale. A Bologna, infatti, che nel 2016 è sorto il primo stabilimento del gruppo PMI per gli stick da utilizzare con IQOS. Un investimento di circa 500 milioni di euro per la realizzazione e l’avvio dell’impianto produttivo, che ha generato oltre 600 nuove assunzioni. Altri 500 milioni sono stati stanziati recentemente offrendo un grande impulso all’economia locale, con fino a 600 ulteriori assunzioni tra specializzazioni meccaniche, chimiche ed elettroniche.

Daniela Cuevas ha commentato “Il nostro obiettivo di lungo termine è quello di convertire tutti i fumatori adulti ai nuovi prodotti senza fumo”. Ha poi aggiunto “Una sfida ambiziosa ma che le performance di IQOS a livello internazionale ci dicono essere possibile”. “L’esperienza catanese ci incoraggia a continuare con fiducia in tutta Italia” ha concluso Cuevas.

IQOS: la rivoluzione nella vita di tutti i giorni

IQOS facilita la vita di tutti i giorni

Con IQOS Philip Morris porta la rivoluzione dei piccoli gesti nella vita di tutti i giorni.

È ormai raro assistere alla classica scena che per anni ha visto famiglie in auto con uno o entrambi i genitori viaggiare tranquilli nell’abitacolo con la sigaretta tra le dita. Anche nel tempo libero, difficilmente ci si imbatte in nuvole di fumo all’ingresso nei locali. L’attenzione generale si è alzata: basta pensare all’accortezza di chi vuole evitare di arrecare disturbo ai vicini di tavolo, giusto per fare un esempio. Con IQOS, Philip Morris International si è impegnata a progettare un futuro senza fumo nè cenere.

La ricerca ha fatto passi da gigante in questa direzione, dando vita a nuove soluzioni sempre più in linea con la qualità della vita contemporanea e con trend e abitudini sempre nuovi.

Nei circa quindici anni di sperimentazione nei centri di ricerca e sviluppo in Svizzera e Singapore per lo sviluppo e la validazione scientifica di IQOS. Tra i principali obiettivi, individuare gli aspetti che peggiorano, passo dopo passo, la quotidianità delle persone e, proprio su questi, intervenire. Primo esempio tra tutti, l’odore persistente. Mani, capelli, bocca, abiti.

Grazie alla l’HeatControl™ Technology, infatti, IQOS non brucia, emette vapore. Questo significa che chi lo usa sentirà meno odore intorno e su di sé.

Non va dimenticato, poi, il carattere “sociale” di IQOS. Producendo meno odore delle sigarette, è più probabile l’uso di IQOS dia meno fastidio alle persone circostanti. Vista la stagione, un altro esempio di comodità d’uso è in spiaggia o in piscina, dove può essere utilizzato senza disperdere cenere e fumo fastidioso. E, in aggiunta, gli stick di ricarica di IQOS, una volta terminati, si possono gettare tranquillamente nella spazzatura comune.

Se siete appassionati di gourmet e vi cimentate in nuove ricette ai fornelli, l’assenza di cenere e di fumo può giocare a vostro favore. Girellare in cucina, senza dover badare alla cenere e al fumo, garantisce una maggior pulizia negli spazi nei quali è necessario fare particolare attenzione.

Fumo e cenere addio!

Nelle IQOS Embassy l’innovazione è anche architettura: ecco il Tetrapod

Nelle IQOS Embassy ecco il Tetrapod

Le IQOS Embassy sono la sintesi dell’aspirazione verso una migliore qualità della vita. Rappresentano design, innovazione tecnologica e sostenibilità.

Pensati per ospitare eventi esclusivi dedicati alle diverse eccellenze (dal food all’arte, passando per musica e letteratura), gli spazi delle IQOS Embassy sono luoghi di innovazione architettonica. Luoghi in linea con il nuovo prodotto che rappresentano.

Alla base di tutti gli spazi IQOS infatti, troviamo dei moduli in Plyfix Tetrapod.

Si tratta di una particolare struttura modulare, che, oltre a rappresentare una soluzione espositiva, ha un ruolo strutturale e funzionale. Fornisce, infatti, luce artificiale e purifica l’aria all’interno degli spazi.

Il creatore di questo sistema rivoluzionario e del primo mattone ecologico Tetrapod è Arthur Huang. Architetto, strutturista e specialista di soluzioni innovative, Huang, è di origine taiwanese e laureato ad Harvard.

Il suo mattone rappresenta un’intera filosofia per l’architettura moderna.  Simboleggia la possibilità di realizzare nuove applicazioni per il riciclo dei rifiuti post-consumo mirate ad accelerare il passaggio a un’economia circolare.

Ogni mattone è composto al 100% di materiale riciclato e realizzato senza alcun tipo di collante, il suo impatto è dunque pari allo zero.

Modulare, resistente, ecologico, il Tetrapod permette, con l’aiuto dei computer, di creare strutture tridimensionali. Come le celle di un alveare, come una molecola.

Ed è per questo, che si parla di “architettura biomimetica”: l’imitazione di modelli della natura per risolvere complessi problemi umani.

PMI è stata la prima in Italia ad aver dato spazio a questo straordinario progetto architettonico nelle proprie IQOS Embassy.

Un segno che rispecchia la volontà di offrire a una nuova generazione di architetti, e di artisti in generale, la possibilità di esporre e raccontare nuove forme creative per migliorare la vita di tutti.

IQOS guarda al futuro

IQOS pioniere dell’innovazione

“Fare le cose vecchie in modo nuovo – questa è innovazione”

IQOS abbraccia in pieno la visione innovativa di Schumpeter ed investe nel futuro.

Il 2016 è stato un anno prospero per le innovazioni tecnologiche, che promettono di migliorare la qualità delle nostre vite in maniera sostanziale.

Esplorando le invenzioni in campo medico, le scoperte sulla fisica dei buchi neri e la documentazione del genoma umano, abbiamo selezionato una serie di tecnologie innovative a portata di mano. Queste cambieranno a poco a poco e in meglio le nostre abitudini.

La domotica ci offre un primo interessante esempio: la visione di una casa che funziona come un organismo intelligente e indipendente.  L’attenzione allo spreco di materie prime, energia e spazio ha assunto sempre più consistenza con l’uscita di elettrodomestici smart e interconnessi fra loro.

Nelle moderne cucine frigorifero, piano cottura e lavatrice passano in modalità ecologica quando i proprietari di casa sono assenti. È possibile avviarli, settarli o monitorarli da smartphone, regolare il flusso d’acqua a seconda del carico. Sempre in cucina, una nuova generazione di frigoriferi è in grado di monitorare la scadenza degli alimenti e di allertare sulle provviste mancanti.

Domotica, intelligenza artificiale, realtà aumentata e virtuale trasformano, giorno dopo giorno, il futuro in realtà.

Un’innovazione che facilita invece la connessione tra esseri umani, è quell’applicazione dell’intelligenza artificiale che permette di rispondere alle richieste più diffuse tutti i giorni. 24 ore al giorno, senza intervento umano (se non nella programmazione). Allo stesso tempo è in grado di tradurre in pochi istanti una conversazione live da più di 50 lingue.

Questo tipo di intelligenza artificiale acquisisce gli schemi linguistici e li ripropone sotto forma di testo, così da superare ogni barriera linguistica nella comunicazione tra le persone.

Senza dubbio, qualsiasi interazione risulta più fluida dopo una serena nottata di sonno. Il riposo, nel mondo frenetico in cui viviamo, è un bene prezioso da salvaguardare. Le sveglie del futuro saranno a breve in grado di assecondare il ciclo del sonno e sveglia nel momento ottimale. Un risultato che si può raggiungere grazie a innovativi sistemi dotati di sensori di umidità, temperatura, luminosità e prossimità.

Infine, parliamo di una nuova tecnologia dedicata allo svago: la realtà aumentata e la realtà virtuale, che stanno raggiungendo nuove vette nel campo della sicurezza e dell’intrattenimento. Mentre l’immagine ha già sviluppato una qualità di resa avanzata, il suono tridimensionale sta ottenendo risultati soddisfacenti solo negli ultimi tempi.

IQOS, pioniere dell’innovazione, si compiace del progresso tecnologico in ogni ambito. Per questo  continua a investire nel proprio team di Ricerca e Sviluppo per contribuire a generare una qualità della vita sempre migliore.

Stay tuned!

IQOS: Il segreto è l’HeatControl™ Technology

Temperatura perfetta per il tabacco: IQOS

Qual è la temperatura perfetta per il tabacco?

Una sigaretta tradizionale brucia a circa 800°C, ma per scoprire il gusto autentico del vero tabacco ne bastano circa 300°C.
Con IQOS nasce un nuovo modo di consumare il tabacco, alternativo alle sigarette. Grazie all’innovativa HeatControl™ Technology, IQOS scalda il tabacco alla temperatura ideale di circa 300°C invece di bruciarlo.

Attraverso un sistema di controllo costante della temperatura, IQOS permette di scoprire un gusto nuovo e diverso, il gusto autentico del vero tabacco.

Comunque, la temperatura è fondamentale anche in ambito gastronomico e soprattutto in questo periodo. L’estate, infatti, è il periodo dell’anno più adatto per solleticare le papille gustative con accoppiamenti freschi e intramontabili come il classico frittura di pesce e vino bianco.

Ma attenzione, ogni cosa ha la sua temperatura ideale e noi lo sappiamo bene. Per questo, il nostro suggerimento potrà tornarti utile per un’occasione speciale, una serata tra amici o semplicemente per aggiungere un tocco di allure al tuo aperitivo.
Se vuoi apprezzare al meglio tutto il sapore della frittura di pesce è consigliabile non superare i 180°C, mentre per la perfetta degustazione di un vino bianco la temperatura ideale è intorno ai 10°C, con piccole variazioni a seconda della tipologia di vino. Chiaramente dipende anche dall’invecchiamento della bottiglia, ma questa è un’altra storia.

Non ci resta che augurare… una buona serata in compagnia di IQOS!

La tecnologia IQOS svela un nuovo design

Il design colibrì, per la tecnologia IQOS

Una nuova veste per la rivoluzione del tabacco senza fumo.

Non c’è modo migliore di cominciare l’anno che con un cambiamento e, nel caso di IQOS, una rivoluzione. IQOS cambia design! La tecnologia IQOS ha modificato per sempre il modo di gustare il tabacco – senza fumo – ed ora, rinnova totalmente anche il proprio volto, con un nuovo stile iconico e contemporaneo.

Come degno testimonial di tutto questo abbiamo scelto il principe della leggerezza e dell’eleganza nel mondo animale, un delicato uccello dalle straordinarie capacità: il colibrì. Forse non tutti sanno che il colibrì ha una padronanza del controllo della propria temperatura corporea fuori dal comune, che lo avvicina all’avanzata tecnologia HeatControl™.

Il velocissimo battito delle sue ali infatti creerebbe un surriscaldamento intollerabile per il corpo, surriscaldamento che viene controllato da una ridistribuzione del calore e dalla dispersione verso l’ambiente esterno. Il piccolo colibrì riesce così a volare al massimo delle possibilità, nutrirsi e vivere in armonia con l’ambiente circostante. Il piumaggio intenso e cangiante dell’uccello ha ispirato anche i nuovi colori: un verde fluorescente ed un blu intenso.

Con questa svolta IQOS torna anche al cuore della sua materia prima e della naturalità: il tabacco.

IQOS conquista il Giappone

IQOS, la tecnologia scalda tabacco, che conquista il Giappone

La tecnologia del tabacco senza fumo di IQOS conquista il Paese del Sol Levante. Ed è solo l’inizio.

Oltre 1 milione di dispositivi venduti, più di 400 punti vendita IQOS che includono caffè, ristoranti, uffici e hotel venue, 5% di quota di mercato conquistata. Questi i risultati ottenuti in Giappone in meno di un anno di attività. Possiamo dire di avere tutti i numeri per essere soddisfatti. A sottolineare questi dati è il CEO di PMI, André Calantzopoulos, che in un’intervista dichiara: “IQOS ha guadagnato popolarità molto più rapidamente di quanto abbiamo immaginato al momento del lancio. Un vero boom, insomma.

Ma come si spiega questo incredibile risultato di IQOS in Giappone?

Certamente, il fattore principale sta nella tipica mentalità del popolo giapponese, abituato – quasi fisiologicamente – a tutto ciò che è innovazione. Basti ricordare che il Giappone è tra i primi posti nel campo della ricerca scientifica. In particolare nella tecnologia, nella produzione di macchinari e nella ricerca biomedica.

In questo scenario, IQOS ha sicuramente trovato terreno fertile grazie al suo DNA pioneristico diventando molto popolare in pochissimo tempo. Esistono però altri motivi che spiegano questo enorme successo come, per esempio, l’esigente personalità del fumatore medio giapponese. Pochi anni fa, infatti, le prime sigarette elettroniche non furono accolte con soddisfazione e molti si lamentarono di aver perso così la possibilità di godersi il vero sapore del tabacco. Con l’arrivo di IQOS, invece, i giapponesi hanno ritrovato quel gusto che avevano perso con le sigarette elettroniche scoprendo, inoltre, un prodotto ad alto tasso di tecnologia e a potenziale basso rischio per la salute. Senza fumo. 

Insomma un nuovo modo per godere appieno del gusto autentico del vero tabacco.

A queste evidenze c’è da aggiungere che in Giappone la filosofia della riduzione del danno è sicuramente qualcosa che suscita interesse. È un popolo pratico, quello giapponese. Ed è forse anche per questo che IQOS, sta diventando un prodotto di culto. Tuttavia un altro dato che, a questo punto, non dovrebbe stupire più di tanto è la rapida diffusione di questa filosofia anche in Europa e negli Stati Uniti. Tra non molto, infatti, si stima che IQOS possa raddoppiare o triplicare il suo successo anche in altri grandi Paesi come la Russia, per esempio.

Vi terremo aggiornati!