IQOS e Style Magazine presentano i Game Changer della moda

I Game Changer della moda IQOS e Style Magazine

Secondo appuntamento con gli incontri targati IQOS e Style Magazine: dopo la fotografia, si è parlato del mondo dello stile e del design.

Se c’è un ambito al quale da sempre viene riconosciuto il ruolo di game changer è il settore della moda.

Proprio per questo, il tema non poteva certo mancare nella serie di eventi intitolati “Style Talking – The Game Changers” realizzati da IQOS in collaborazione con Style Magazine, mensile de Il Corriere della Sera.

Dopo il primo appuntamento, che ha esplorato il fertile terreno della fotografia, il 7 novembre alla IQOS Embassy di Milano si è discusso di moda con Alessandro Sartori, direttore artistico Ermenegildo Zegna, e Michele Ciavarella, caporedattore moda di Style, moderati da Alessandro Calascibetta, direttore di Style.

In un contesto al quale viene richiesto per natura di essere un passo avanti, come per gli stilisti, può sembrare più semplice che i protagonisti rivestano il ruolo dei game changer. Con questa riflessione Ciavarella lancia l’esca sul dibattito, ricordando l’origine stessa del termine moda. Moda è l’abbreviazione di “à la moderne”, programma con cui il Re Sole salì al trono.

Eppure, il nesso tra fashion e possibilità di essere dei game changer non è così diretto. Si tratta, spiega Sartori durante la serata, di “una tensione continua a cercare il nuovo”, a trovare soluzioni che possano raccontare i tempi che cambiano.  È anche vero, però, che moda e design devono spesso sposarsi con aziende “tradizionali”. E per tradizione, in molti casi, si intenda anche un certo classicismo che è diventato famoso proprio in quanto tale. È lì che il gioco si fa interessante, perché è lì che cambiarne le regole rappresenta una vera innovazione.

Questo fanno i game changer: con intelligenza e creatività rivoluzionano mondi di riferimento.

Sempre mantenendo intatto il senso della loro storia ed offrendo punti di vista mai considerati prima.

Questo sta facendo IQOS nel settore del tabacco, rispettandone la tradizione, ma allo stesso tempo amplificandone l’essenza in una nuova, rivoluzionaria dimensione.