Di Grado in Grado, il percorso sensoriale alla giusta temperatura ispirato all’Heat Control Technology

Di Grado in Grado. L'esperienza alla giusta temperatura ispirata all'HeatControl Technology

IQOS, l’ Heat Control Technology e l’esperienza della temperatura ideale al centro dell’evento Di Grado in Grado, all’IQOS Embassy di Roma. Una serata all’insegna dei sensi, con la firma stellata di Riccardo Di Giacinto e la colonna sonora di Benny Bettane, pioniere delle performance musicali con l’handpan.

Di grado in grado, tutto alla giusta temperatura è il nome dell’evento che si è tenuto a Roma il 15 marzo presso la IQOS Embassy di Via Margutta. Una performance per tutti gli ospiti che hanno sperimentato l’importanza dei gradi giusti nell’ambito culinario, del wine tasting, della musica, e, ovviamente, del tabacco.

COSA NON SAPPIAMO DELLA TEMPERATURA

L’acqua bolle a 100° e ghiaccia a 0° e solo l’esperienza quotidiana ci insegna che alcuni corpi sono più caldi e altri più freddi. Probabilmente, però, alcune curiosità ancora ci sfuggono. Pochi sanno, infatti, che la combustione di una sigaretta può arrivare a 900° C, mentre IQOS scalda il tabacco fino a 350°C senza bruciarlo, consentendogli così di non produrre fumo,né cenere, né odore persistente. Questo grazie alla Heat Control Technology, il rivoluzionario sistema sviluppato da Philip Morris International.

I gradi ai quali si vive un’esperienza possono perciò renderla unica, piacevole e in qualche caso perfettibile. Ecco perché il calore è un tema molto sentito per IQOS. Per sottolinearlo in modo creativo è nato un evento capace di comunicare l’importanza della giusta temperatura, se non in tutti, in molti dei suoi ambiti, quelli più vicini ai sensi.

TUTTO ALLA GIUSTA TEMPERATURA

Enogastronomia, musica e tabacco: cos’hanno in comune questi tre mondi?

Quali esperienze possono creare quando si trovano insieme, nello stesso luogo e nello stesso momento? Lo abbiamo scoperto all’evento Di grado in grado.

Con noi,  oltre 100 ospiti presenti alla serata hanno sperimentato un percorso multisensoriale sorprendente e inatteso.

“La temperatura è il mezzo fondamentale per esaltare gusti e sapori. Trovare quella perfetta e mantenerla, vuol dire regalare ai nostri sensi il massimo”.

Così, lo chef stellato Di Giacinto, creatore del ristorante All’Oro di Roma e chef-guida della serata, ha introdotto il tema per poi accompagnare ognuno dei 7 piatti in menù con la narrazione della relativa temperatura ideale.

Il momento della degustazione si è così elevato a momento di apprendimento. Un’esperienza che ha coinvolto e appassionato il pubblico di foodies, esperti professionisti o semplici appassionati.

I 7 PIATTI IN MENU

Abbiamo così scoperto i 36° del piatto d’apertura, il Marshmallow parmigiano e tartufo, i 32° del Macaron ceci e sesamo, i 18° della Panzanella Liquida Siamo poi risaliti ai 36° del Maritozz’Oro melanzane al fumo e pomodorini semi dry, fino agli 82° del Riassunto di Carbonara. Per concludere con i 44° del Tiramisù di baccalà e patate e i 26° del Cioccolato e guanciale affumicato.

Ogni piatto è stato accompagnato dai vini dell’azienda Cantine di Figaro, anche questi raccontati nelle loro gradazioni e serviti alla temperatura ideale. Tema importantissimo e a volte sottovalutato.

HANDPAN. MUSICA DA SCOPRIRE

Non immaginatevi una di quelle serate dedicate solo al palato e alla vista. All’IQOS Embassy, infatti, è stato invitato uno tra i dieci migliori artisti di Hang a livello mondiale: l’australiano Benny Bettane. Un vero pioniere della composizione e delle performance musicali con l’handpan. Esplorando gradazioni di tono attraverso 9 scale, Bettane ha perciò interpretato il tema “di grado in grado”.

Ogni piatto ha avuto una diversa colonna sonora, composta con tonalità differenti, in un crescendo culminato nel momento dell’ultimo piatto, il dolce, coinciso proprio con il passaggio dai vini bianchi ai rossi. Un momento coinvolgente, in cui si è percepita la reale emozione degli ospiti nel sentirsi parte di un crescendo sensoriale.

La serata è stata esattamente questo: uno spettacolo ricco, sorprendente e unico che ha trasformato l’Embassy in un luogo di esplorazione. Uno spazio dove gli ospiti hanno potuto navigare tra un grado e l’altro fino a raggiungere i 350 di IQOS.

Di grado in grado, tutto alla giusta temperatura si va così ad aggiungere all’elenco di appuntamenti che stanno consacrando questo luogo come punto di riferimento della Capitale e IQOS come sinonimo di innovazione e cultura.

Diventa un Lover della rivoluzione IQOS

IQOS Lover: siamo alla ricerca di chi è rivoluzionario come noi

Stiamo cercando dei veri IQOS Lover, scopri come diventare parte del nostro team.

Nel mondo ci sono oltre un miliardo di fumatori e Philip Morris International ha investito molte risorse nello sviluppo di prodotti alternativi alle sigarette.

IQOS, grazie alla HeatControl™ Technology, scalda il tabacco ad una temperatura controllata, non producendo combustione e quindi generando vapore e non fumo.

Chi ha provato IQOS ne è ormai innamorato. È difficile non abbracciare la nostra rivoluzione, e chi l’ha fatto vuole farla conoscere ai propri amici fumatori perché, quando qualcosa crea un impatto positivo nelle nostre vite, è naturale volerlo condividere con gli altri.

Tenersi al passo con il cambiamento è necessario per uno stile di vita dinamico e intelligente” sono le parole di una giovane IQOS Coach di successo. Noi condividiamo in pieno il suo pensiero. E voi?

Per questo motivo stiamo cercando persone attive, curiose, aperte. Amanti delle sfide, con un grande entusiasmo per la vita che vogliano trasformare la loro scelta di IQOS in un’opportunità ancor più grande.

Stiamo cercando i nuovi IQOS Coach, dei veri e propri professionisti del nostro mondo che vogliano parlarne con altri fumatori, rispondere ai loro dubbi, o eventualmente accompagnarli nell’acquisto.

Accedendo alla sezione Collabora, potrete raccontarci qual è il vostro rapporto con IQOS, perché lo amate e perché volete portare la rivoluzione sempre più avanti.

Il nostro team vi contatterà e avrete la possibilità di incontrare chi, ogni giorno, tiene in moto la rivoluzione.

Tutto ciò che dovrete fare sarà dedicare parte del vostro tempo libero, per parlare di qualcosa in cui credete. Perché non cogliere quest’opportunità?

Siamo impazienti di conoscervi!

IQOS non è una sigaretta elettronica

IQOS non è una sigaretta elettronica

IQOS non è una sigaretta elettronica, ecco qualche info utile.

Per chiarire qualsiasi dubbio a riguardo vogliamo illustrarvi le fondamentali specificità tra una sigaretta elettronica e il dispositivo IQOS.

  • Materia prima. La prima e sostanziale differenza tra una sigaretta elettronica e IQOS è nella scelta della materia prima da scaldare e quindi vaporizzare. Per la sigaretta elettronica si tratta di liquidi ottenuti mescolando varie componenti, in alcuni casi anche la nicotina. IQOS al contrario scalda vero tabacco sotto forma di stick appositamente progettati.
  • Tecnologia. Al contrario di una sigaretta elettronica che sfrutta un meccanismo alimentato da una batteria che scalda e vaporizza i liquidi, il sistema IQOS utilizza una tecnologia brevettata da Philip Morris International. La tecnologia denominata HeatControl™ Technology, grazie a un software, scalda il tabacco senza bruciarlo, mantenendolo a una temperatura costante al di sotto di 350° C.
  • Esperienza. Quando l’utente aspira da una sigaretta elettronica può immediatamente rendersi conto di un’esperienza diversa rispetto a quella della sigaretta tradizionale. Questo perché a contatto con le labbra si trova solitamente un bocchino in plastica di varia forma a seconda del modello. Con IQOS invece la persona entra in contatto con un elemento, il filtro dello stick di tabacco, molto simile al filtro della sigaretta tradizionale. Anche la durata del consumo di ogni stick si avvicina a quella di una sigaretta tradizionale. IQOS, come le sigarette, offre un’esperienza che ha un inizio e una fine, diversamente dalle sigarette elettroniche.

Le caratteristiche riguardando anche l’utilizzo e il design innovativo

  • Utilizzo. L’utilizzo di una sigaretta varia a secondo del modello. Ad esempio, se si utilizza una sigaretta elettronica “refillable”, il consumatore deve caricare la batteria, comporre il liquido, nonché riempire il serbatoio. La fruizione di IQOS è molto diversa: si deve caricare IQOS nell’apposito charger, rimuoverlo dal caricatore e inserire lo stick al suo interno. È poi necessario premere un pulsante e un segnale luminoso indicherà quando si può iniziare il consumo.
  • Design. Sul mercato italiano sono presenti moltissimi modelli di sigaretta elettronica, dai più piccoli ai più grandi. Ad oggi, IQOS è invece unico nel suo genere.

Per vivere un’esperienza esclusiva e saggiare con mano tutte le caratteristiche uniche di IQOS, vieni a trovarci in una delle nostre IQOS Embassy di Roma, Milano, Torino e Bologna o nelle IQOS Boutique di Catania e Madonna di Campiglio.

IQOS: Il segreto è l’HeatControl™ Technology

Temperatura perfetta per il tabacco: IQOS

Qual è la temperatura perfetta per il tabacco?

Una sigaretta tradizionale brucia a circa 800°C, ma per scoprire il gusto autentico del vero tabacco ne bastano circa 300°C.
Con IQOS nasce un nuovo modo di consumare il tabacco, alternativo alle sigarette. Grazie all’innovativa HeatControl™ Technology, IQOS scalda il tabacco alla temperatura ideale di circa 300°C invece di bruciarlo.

Attraverso un sistema di controllo costante della temperatura, IQOS permette di scoprire un gusto nuovo e diverso, il gusto autentico del vero tabacco.

Comunque, la temperatura è fondamentale anche in ambito gastronomico e soprattutto in questo periodo. L’estate, infatti, è il periodo dell’anno più adatto per solleticare le papille gustative con accoppiamenti freschi e intramontabili come il classico frittura di pesce e vino bianco.

Ma attenzione, ogni cosa ha la sua temperatura ideale e noi lo sappiamo bene. Per questo, il nostro suggerimento potrà tornarti utile per un’occasione speciale, una serata tra amici o semplicemente per aggiungere un tocco di allure al tuo aperitivo.
Se vuoi apprezzare al meglio tutto il sapore della frittura di pesce è consigliabile non superare i 180°C, mentre per la perfetta degustazione di un vino bianco la temperatura ideale è intorno ai 10°C, con piccole variazioni a seconda della tipologia di vino. Chiaramente dipende anche dall’invecchiamento della bottiglia, ma questa è un’altra storia.

Non ci resta che augurare… una buona serata in compagnia di IQOS!